Donna sceglie l’aborto, ma il piccolo sopravvive: la storia di Jack

Donna sceglie l’aborto, ma il piccolo sopravvive: la storia di Jack

Ora è tutta la sua vita

da in Aborto, Mondo, Regno Unito, Salute Bambini
Ultimo aggiornamento:
    Donna sceglie l’aborto, ma il piccolo sopravvive: la storia di Jack

    Vicky Harper, 24 anni di Caithness, nelle Highlands scozzesi, mamma di Ross, 2 anni, e Leyla, 5, lo scorso anno ha scoperto di essere nuovamente incinta: si era dimenticata di prendere la pillola anticoncezionale. In quel momento, la scoperta di una nuova gravidanza l’ha letteralmente scioccata: era già abbastanza difficile la sua vita, con due bambini piccoli e troppi pochi soldi per andare avanti. Così, in accordo col suo compagno, ha deciso di abortire, ma qualcosa non è andato per il verso giusto e il feto è rimasto vivo. E’ l’incredibile storia di Jack, il bambino che aveva una voglia matta di nascere.

    Oggi Viky culla il suo bambino e ogni volta che lo guarda negli occhi si emoziona, perché se non fosse stato per il destino, oggi, Jack non sarebbe qui. Per lei non era stata una decisione semplice da prendere, quella dell’aborto: ‘Amo i miei figli più di ogni altra cosa al mondo, ma non avevo la forza per farne un altro’, ha raccontato al The Mirror. Il suo compagno, Keenan McIvor, 19 anni, l’avrebbe comunque sostenuta, qualunque decisione avesse preso.

    Quando poi Vicky si è decisa per non tenere il bambino e si è recata in ospedale per fare l’intervento, una volta tornata a casa si è sentita male, stanca, stordita, con la nausea. Lei ha subito sospettato che qualcosa fosse andato storto, in fondo aveva già avuto due figli… Così ha comprato diversi test di gravidanza e il risultato è stato inequivocabile: era incinta.

    Erano passate ormai nove settimane dall’aborto e un nuovo intervento avrebbe potuto comportare grossi rischi. Così Vicky e il suo compagno decidono di tenere il loro terzo figlio, nonostante sapesse che i bimbi sopravvissuti a un aborto possono nascere con problemi di salute e deformità.

    Ma fortunatamente Jack aveva così tanta voglia di nascere che è arrivato forte e sano.

    Ora Viky confessa: ‘Non cambierei la mia scelta per niente al mondo. È un bimbo speciale e lo sarà per sempre. Quando sarà abbastanza grande per capire, gli racconterò ciò che è successo. Non so quali parole userò, gli dirò semplicemente che è sopravvissuto e che lo amo più di quanto potessi solo immaginare’.


    479

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AbortoMondoRegno UnitoSalute Bambini

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI