La ‘guida alla felicità’ di una ragazza malata di cancro

La ‘guida alla felicità’ di una ragazza malata di cancro

La commovente nota di una giovane 18enne malata

da in Inghilterra, Malattie, Mondo, Tumore
Ultimo aggiornamento:
    La ‘guida alla felicità’ di una ragazza malata di cancro

    Prima di dire definitivamente addio a questa terra, una giovane ragazza malata di cancro ha lasciato ai posteri una lista in cui ha scrupolosamente elencato le cose che avrebbe voluto vivere per raggiungere la felicità. Era il 2014 quando Jess Fairclough, una studentessa di 18 anni che viveva a West Derby, Liverpool, scoprì di essere affetta da una grave forma di tumore al midollo osseo. I medici le diedero pochi mesi di vita. E’ morta dopo un anno dalla diagnosi, ma ha fatto in tempo a lasciare una commovente testimonianza ad amici e parenti, che hanno anche deciso di realizzare una raccolta fondi in sua memoria per aiutare i senzatetto, così come lei avrebbe desiderato.

    All’adolescente fu diagnosticato un rabdomiosarcoma che nel giro di poco tempo l’ha portata alla morte. Prima di andarsene, però, è riuscita a lasciare ai suoi cari una testimonianza davvero commovente. La nota della giovane Jess Fairclough si intitola ”cose più importanti nella vita adesso”, e in essa ritroviamo delle piccole pillole di saggezza che racchiudono in qualche modo i segreti per essere felici nella vita, apprezzando anche e soprattutto le piccole cose.

    lista desideri

    Ci sono numerose attività citate dalla ragazza come quelle che portano la felicità:

    • Stare con la famiglia e con gli amici;
    • Scrivere un diario, fare foto, registrare dei film;
    • Sottolineata si legge la frase ”superare il male con il bene”;
    • Leggere e ascoltare e parlare e scrivere e disegnare e fare musica.

    Il segreto per vivere bene la vita ed essere felici, prosegue la nota della giovane, è in definitiva quello di fare del bene agli altri. Per questo i suoi amici hanno deciso di aiutare in suo nome le persone in difficoltà economiche.

    373

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN InghilterraMalattieMondoTumore
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI