Malato di tumore a 8 anni esaudisce il suo desiderio

Malato di tumore a 8 anni esaudisce il suo desiderio

Diventare famoso in Cina

da in Malattie gravi, Mondo, Salute Bambini, Tumore
Ultimo aggiornamento:
    Malato di tumore a 8 anni esaudisce il suo desiderio

    Dorian è un bambino di 8 anni che sta per lasciare questo mondo, a causa di un tumore in fase terminale. Il suo ultimo desiderio era quello di diventare famoso in Cina e grazie alla forza dei suoi genitori e alla solidarietà della rete, è riuscito a realizzarlo.

    Dorian Murray vive nel Connecticut, Stati Uniti, ed è affetto dall’età di 4 anni da un rabdomiosarcoma, un tumore raro, molto aggressivo, che colpisce soprattutto in età pediatrica. Può svilupparsi ovunque, anche se le zone elettive sono quelle del collo e della testa, dell’apparato genito-urinario e dell’addome.

    Fino alla fine degli anni 70 il rabdomiosarcoma era una malattia quasi sconosciuta e praticamente letale al 100%, dal 1979 invece, sono stati creati alcuni protocolli di cura specifici per questo tipo di tumore, che hanno ridotto di molto la mortalità. Tuttavia rimane un cancro particolarmente aggressivo.

    Nel caso del piccolo Dorian, le cure da tempo ormai non sortivano più alcun effetto, per questo i genitori in accordo con i medici, hanno deciso di sospendere ogni terapia.

    Ma Dorian aveva un sogno nel cassetto: diventare celebre in Cina e per i genitori è diventato subito un obiettivo da raggiungere.

    Così hanno aperto una pagina Facebook rivolta a cinesi e turisti. Incredibilmente, nonostante i rigidi blocchi che ingabbiano il web in Cina, è diventata immediatamente virale.

    Pullula già di centinaia di foto della Grande Muraglia, cartelli di solidarietà e messaggi di vicinanza rivolti al piccolo guerriero americano.

    Addirittura il China Daily si è mobilitato inviando messaggi di supporto e una foto in cui tutto lo staff insieme regge grandi lettere che compongono il nome di Dorian.

    ‘Prima di andare in Paradiso voglio provare a diventare famoso in Cina’, sono state le parole commoventi del piccolo.

    Ma le sue parole non si sono fermate al Sol Levante, stanno facendo l’intero giro del mondo, mentre spopola l’hashtag #D-strong, un simbolo virtuale di partecipazione a un dolore, che un bambino non dovrebbe provare mai.

    Qualcuno ha scritto: ‘Il cancro è una cosa terribile, ancor più in un bambino, e Dorian è così coraggioso e innocente e spero di poter rendere il suo sogno vero’.

    Mentre la mamma, esterrefatta da tanta solidarietà, ha confessato: ‘Dorian ha saputo ispirare tutto il mondo e io ne sono così fiera’.

    445

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Malattie graviMondoSalute BambiniTumore
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI