NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Spot di Natale: il nonno che si finge morto commuove il web

Spot di Natale: il nonno che si finge morto commuove il web

Il video è già diventato virale

da in Germania, Mondo
Ultimo aggiornamento:
    Spot di Natale: il nonno che si finge morto commuove il web

    Il Natale è ormai alle porte e come ogni anno si ripresenta puntuale il problema delle persone che vivono in solitudine. Le feste, si sa, sono belle e divertenti purché vengano trascorse in compagnia. C’è chi ha fatto tesoro di questo messaggio, per costruirne un video, che è già diventato virale: si tratta dello spot natalizio dei supermercati tedeschi Edeka. E’ impossibile trattenere le lacrime.

    Il protagonista del video che trovate qui sopra, è un signore anziano, un nonno che, stanco di trascorrere le feste di Natale da solo, ha pensato bene di giocare uno scherzo un po’ crudele a tutti i suoi familiari.

    Ha trovato un escamotage davvero unico per portare i suoi cari a casa, nel giorno di Natale: si è finto morto. Pochi giorni prima del 25 dicembre, ha inviato lui stesso la comunicazione di avvenuto decesso ai suoi figli sparsi per il mondo.

    Tutti, compresi nuore e nipoti rimangono addolorati per la perdita improvvisa e anche un po’ per il senso di colpa di aver lasciato il nonno un po’ troppo solo.

    Si organizzano dunque per ritrovarsi in casa del caro estinto, in occasione del funerale, fissato proprio per il 25 dicembre.

    Non appena i figli giungono alla vecchia casa del nonno rimangono senza fiato: addobbi natalizi, luci e tanto calore sono pronti ad accoglierli.

    E’ il quel momento che si rendono conto di cosa sia realmente successo: scoppiano in pianti interminabili e abbracci affettuosi.

    Emblematica è la risposta del nonno ancora bello arzillo: ‘In che altro modo avrei potuto avervi qui tutti e stare insieme?’.

    Il messaggio arriva forte e chiaro: ‘State con i vostri cari, è la cosa più bella del Natale!’, parola di Edeka.

    353

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GermaniaMondo
    PIÙ POPOLARI