NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Posta una foto con i suoi bimbi vicino alla bara del marito morto: ecco perché

Posta una foto con i suoi bimbi vicino alla bara del marito morto: ecco perché
da in Droga, Facebook, Mobile, Mondo, Selfie
Ultimo aggiornamento:
    Posta una foto con i suoi bimbi vicino alla bara del marito morto: ecco perché

    Eva Holland e i suoi figli sorridono nella foto scattata a pochi centimetri dalla bara in cui giace suo marito. L’uomo è morto per un’overdose di eroina e la moglie ha sostenuto di aver voluto lo scatto con i figli davanti al cadavere nella bara per dare loro una lezione da non dimenticare.

    Eva Holland ha perso il suo Mike Settles, tossicodipendente di eroina. La donna ha spiegato che dietro al suo gesto giudicato macabro c’era una motivazione forte, voleva far capire ai figli quanto sia sbagliato drogarsi: ”So che questa foto potrebbe dare fastidio ad alcuni, ma l’ho postata per mostrare la realtà della tossicodipendenza”. E poi continua:

    Se non scegli di curarti ogni giorno questo potrebbe essere il tuo unico destino.
    Nessun genitore dovrebbe seppellire un figlio e nessun figlio, giovani come i nostri, dovrebbe seppellire un loro genitore. Avremmo potuto cambiare il corso della storia e non sarebbe dovuto accadere ma, nonostante ciò, una scelta sbagliata ha distrutto questa famiglia. So che in molti potrebbero sentirsi irritati dal fatto che io abbia pubblicato questa foto ma nascondendo quello che accade questa “epidemia” continuerà la sua corsa.

    La verità nuda è cruda è che l’eroina uccide. Potreste anche pensare che non vi accadrà mai ma provate ad indovinare cosa Mike diceva a proposito. Siamo stati insieme 11 anni. Ero lì prima che tutto iniziasse. Sapevo cosa voleva da questa vita, conoscevo le sue speranze e i suoi sogni.

    Non avrebbe mai immaginato che la sua vita finisse in questo modo.

    Era così felice e pieno di vita. Era un buon figlio, fratello, amico ma la cosa più importante è che era un bravissimo papà. Amava i suoi figli più di qualsiasi altra cosa. Ma, come sappiamo, la vita qualche volta ci tradisce tanto che facciamo alcune scelte sbagliate. Erano state delle pasticche ad indurlo all’uso dell’eroina e alla tossicodipendenza. Ci amava così tanto che aveva deciso di recarsi in un centro di riabilitazione che aveva lasciato poco prima dello scorso Natale completamente disintossicato.

    Aveva ritrovato i suoi obiettivi, aveva ritrovato il sorriso, era tornato di nuovo l’uomo, il figlio, il fratello e il padre di cui noi tutti avevamo bisogno. Questo fino a un paio di mesi fa quando, in seguito ad un forte mal di denti, aveva fatto uso di una sola pasticca che inevitabilmente lo aveva riportato sulla strada della dipendenza e lo scorso mercoledì ha esalato l’ultimo respiro”.

    Nel momento in cui scriviamo, la foto è stata condivisa quasi 296mila volte, e molti hanno anche commentato con parole di affetto per la famiglia.

    480

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DrogaFacebookMobileMondoSelfie
    PIÙ POPOLARI