Livello di istruzione in Italia, in Europa e nel mondo: perché siamo al 24esimo posto?

Livello di istruzione in Italia, in Europa e nel mondo: perché siamo al 24esimo posto?
da in Asia, Cina, Corea del Sud, Istruzione, Mondo, Riforme, Scuola
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16/03/2016 10:10

    Secondo un’indagine svolta di recente dall’Economist Intelligence Unit, è stato possibile ricavare dei dati molto interessanti che riguardano il livello di istruzione nei principali Paesi del mondo. Per determinare il livello di istruzione nei vari Stati, sono stati presi in considerazione i sistemi scolastici di 50 Paesi e si sono messi a confronto. Ne è stata ricavata una sorta di “classifica”, sulla base di un’analisi svolta con 60 indici comparativi, valutando i risultati di alcuni test svolti da studenti-campione. Sono state valutate anche le capacità cognitive dei ragazzi e le conoscenze che avevano raggiunto una volta terminato il percorso di studio. Poi è stato operato un confronto anche con il grado di interazione nel mondo del lavoro. Ecco alcune valutazioni utili che sono emerse.

    La Finlandia si trova al primo posto per il sistema di istruzione, che riesce a garantire un ottimo livello nel mondo ai suoi studenti. Il segreto del sistema finlandese risiede in numerosi elementi. Il personale docente viene scelto attraverso una selezione molto severa. Per insegnare bisogna essere laureati, occorre avere ottimi voti e superare parecchi test. Anche i salari sono superiori alla media europea. Ma non si tratta soltanto di soldi, è anche l’organizzazione a fare la propria parte. L’istruzione è suddivisa in due cicli e, nel primo, che va dai 7 ai 16 anni, non ci sono meccanismi di selezione. Photo credit: sbamueller

    Nella Corea del Sud non esiste una frequenza obbligatoria per l’asilo nido e la scuola materna. La scuola elementare dura 6 anni e prevede l’azione di un solo insegnante che insegna tutte le materie, tranne le lingue straniere e l’educazione fisica. Molto intenso è il ritmo di studio di quella che corrisponde alla nostra scuola media e, con l’inizio della scuola superiore, il numero delle ore di studio aumenta esponenzialmente, soprattutto durante l’ultimo anno, per prepararsi al test di ingresso per l’università. La Corea del Sud si trova al secondo posto della classifica. Photo credit: KOREA.NET – Official page of the Republic of Korea

    Il sistema di istruzione in Cina è articolato secondo uno schema, che, per certi versi, corrisponde molto a quello della scuola italiana: scuola materna, elementare, media inferiore e superiore, università. Il governo si preoccupa di garantire la scuola dell’obbligo gratuita e, per gli altri gradi di istruzione, gli studenti che non vivono in condizioni economiche molto elevate possono ricorrere a lavori, anche part time, per proseguire i loro studi. La Cina si trova al terzo posto della classifica per livello di istruzione nel mondo. Photo credit: jamiejohndavies

    Molto moderno è il sistema di istruzione in Giappone, che si trova al quarto posto della classifica per livello di istruzione. L’anno scolastico inizia ad aprile e finisce a marzo. La scuola elementare prevede 6 anni di studio e l’istruzione obbligatoria comprende, oltre alla primaria, le medie inferiori. Una caratteristica importante del sistema scolastico giapponese è rappresentata dagli esami di ammissione, che sono obbligatori ad ogni grado, per entrare negli istituti privati (il livello della scuola pubblica è molto basso). Photo credit: mikearther

    Singapore, che si trova al quinto posto della classifica internazionale del livello di istruzione, può essere considerato uno dei cardini della pedagogia contemporanea. Da alcune indagini recenti è emerso che le competenze dei 15enni di Singapore costituiscono un fenomeno mondiale. Il sistema scolastico di Singapore è diventato un caso mondiale per i risultati eccellenti. Molti lo considerano un esempio di globalizzazione dell’istruzione. Photo credit: kodomut

    L’Italia si trova soltanto al 24esimo posto, molto lontana dalle prime posizioni, in cui sono collocati i migliori sistemi scolastici e i migliori livelli di istruzione nel mondo. Tutto ciò dipende da numerosi fattori. Se da un lato la scuola primaria ha raggiunto negli ultimi anni un sistema organizzativo tale da riuscire a far conseguire risultati pedagogici importanti, da molto tempo il sistema formativo nel nostro Paese continua ad essere sottoposto a numerosi tagli di carattere economico, che rendono impossibili i progressi per gli studenti. A questo si aggiungono le continue riforme sconclusionate a cui viene sottoposto il sistema di istruzione in Italia. Si tratta anche della volontà, da parte della politica, di voler investire su un settore chiave in ambito sociale, che sarebbe determinante anche per il futuro del Paese. Photo credit: Floris M. Oosterveld

    1091

    Referendum costituzionale 2016

    PIÙ POPOLARI