NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Hiroshima, Nagasaki e la bomba atomica: alcuni fatti poco noti

Hiroshima, Nagasaki e la bomba atomica: alcuni fatti poco noti
da in Guerre nel mondo, Mondo, Stati Uniti d'America
Ultimo aggiornamento: Giovedì 06/08/2015 17:26

    Ricorre oggi, 6 agosto 2015, l’anniversario della bomba atomica che ha colpito Hiroshima. Era il 6 agosto del 1945 e alle 8, 15 minuti e 17 secondi è stato lanciato un ordigno nell’ambito di una delle guerre più atroci che si siano mai svolte sul nostro pianeta. Quella bomba era anche destinata a cambiare la storia dell’umanità. I morti sono stati decine di migliaia. Lo spostamento d’aria ha raso al suolo le case nel raggio di circa 3 chilometri. Negli anni successivi si aggiungeranno gli effetti delle radiazioni, che porteranno le vittime a circa 250.000 complessivamente. Ma ci sono alcuni fatti, che non tutti sanno, sulla bomba atomica di Hiroshima. Scorri le pagine per scoprirli tutti.

    Hiroshima non è più molto radioattiva perché la bomba non ha toccato il suolo, ma è stata fatta esplodere in aria.

    Un sopravvissuto al bombardamento atomico di Hiroshima nel 1951 a Boston ha vinto la maratona.

    In un museo degli Stati Uniti possiamo trovare un bonsai piantato nel 1626 sopravvissuto alla bomba atomica di Hiroshima.

    Un mese dopo il bombardamento nucleare di Hiroshima, un tifone ha colpito la città, uccidendo altre 2.000 persone.

    Nel 1962 gli Stati Uniti hanno fatto saltare nello spazio una bomba ad idrogeno, che era 100 volte più potente di quella che ha colpito Hiroshima.

    La bomba di Hiroshima fu fatta esplodere a 500 metri di altezza, causando una nube a fungo rossa e gialla alta quasi 10.000 metri.

    Nel 1950 i test relativi alla bomba atomica costituivano una grande attrazione turistica a Las Vegas.

    Durante la Guerra Fredda gli Stati Uniti hanno preso in considerazione la possibilità di far cadere una bomba atomica sulla luna, per mostrare la loro superiorità militare.

    Robert Oppenheimer, considerato il padre della bomba atomica, ha cercato di uccidere il suo tutor universitario con una mela avvelenata.

    Nel New Mexico, dove è stata fatta esplodere la prima bomba atomica, c’è un apposito museo dedicato all’argomento. Il museo è aperto soltanto 12 ore l’anno.

    Ecco gli ipotetici effetti dell’esplosione di Hiroshima su Milano: nell’area gialla, forte devastazione. Nell’area rossa, cancellazione totale di qualsiasi cosa.

    911

    PIÙ POPOLARI