Mamma dopo trapianto di rene scopre di avere un tumore: il medico di famiglia ha sbagliato la diagnosi

Mamma dopo trapianto di rene scopre di avere un tumore: il medico di famiglia ha sbagliato la diagnosi
da in Fitness, Malattie, Medicina, Mondo, Trapianti, Tumore
Ultimo aggiornamento:
    Mamma dopo trapianto di rene scopre di avere un tumore: il medico di famiglia ha sbagliato la diagnosi

    Kaley Fitzsimmons, 33 anni, dopo aver ricevuto un trapianto di rene quando me aveva 15, è riuscita a far avverare il suo sogno di essere madre, e ha dato alla luce una bella bambina. Tre mesi dopo il parto, però, ha cominciato a lamentare dolore all’anca. Il suo medico di famiglia le disse che aveva esagerato con gli esercizi ginnici (lei è allenatrice di fitness) e prescrisse dei cicli di fisioterapia, ipotizzando uno stiramento muscolare. Ma la diagnosi era sbagliata; la donna ha scoperto, in seguito ad altri accertamenti, di avere un tumore alle ossa in fase terminale. La chemioterapia non è servita, così come l’amputazione della gamba. Alla donna sono stati dati pochi giorni di vita, e lei ha lanciato un appello.

    Kaley Fitzsimmons non vivrà per veder crescere la sua bambina. La diagnosi errata fatta dal suo medico ha permesso al cancro di raggiungere altri organi del suo corpo. Dall’anca alla gamba (amputata nel mese di maggio), fino ai polmoni.

    Mi sento delusa. E ‘stato troppo facile dare la colpa dei miei sintomi al fatto che avevo iniziato di nuovo a fare esercizio dopo avere avuto la mia bambina. Se non avessi partorito di recente, il dolore sarebbe stato oggetto di indagini. Invece il cancro è stato lasciato crescere per quasi sette mesi. Non mi dispiace per me stessa, mi dispiace per mia figlia e per il mio compagno. Io li amo così tanto e non voglio lasciarli”, ha raccontato.

    Tre mesi dopo la nascita della piccola Grace, infatti, la mamma è tornata a lavorare insegnando in una palestra, quando durante un esercizio ha sentito una specie di strappo nella zona dell’inguine e si rese immediatamente conto che c’era qualcosa che non andava. ”Mi sentivo fisicamente in forma, e sapevo che quello che avevo sentito non era normale, ma il mio medico di famiglia ha insistito che era dovuto al recente parto e che avevo esagerato con l’esercizio. Ma sentivo che non ero stata presa sul serio”. Il dolore intanto era diventato insopportabile.

    Dopo diverse visite e quasi sette mesi dopo, in lacrime la donna è arrivata a supplicare il suo medico per fare delle indagini. Dopo una risonanza magnetica effettuata lo scorso dicembre, la donna ha visto confermate le sue paure: c’era un tumore alle ossa del bacino, un osteosarcoma.

    Il tumore ha iniziato a crescere rapidamente. Sono state necessarie le amputazioni di gamba e parte del bacino, e anche il suo rene trapiantato è riuscito a sopravvivere: ”Ero fiduciosa di liberarmi dal cancro, e le mie sorelle Donya e Terell hanno iniziato una raccolta di fondi per un arto protesico”, ma purtroppo per la giovane mamma, ha scoperto che il tumore si è propagato ai polmoni.

    Il denaro raccolto sarà devoluto a sua figlia, mentre prima di andarsene per sempre Kaley Fitzsimmons ha voluto fare un appello a tutti i medici: ”Quando hai recentemente avuto un bambino, i medici non vogliono prendere in considerazione che eventuali sintomi potrebbero essere dovuti a qualcos’altro. Il trapianto di rene mi ha permesso di avere una vita incredibile e una bella bambina. Ma, a causa del modo in cui mi hanno trattata dopo la gravidanza, non sarò qui a godermela. Avevo tutti i segnali che qualcosa non andava, bisoganva indagare prima. Non voglio che questo accada a un’altra famiglia. Perciò prego tutti i medici di famiglia di prendere in considerazione tutte le ipotesi, quando una neo-mamma si presenta con qualche dolore inspiegabile”.

    621

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FitnessMalattieMedicinaMondoTrapiantiTumore
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI