Scoprire di avere un tumore grazie a una notte brava: la storia di Claire

Scoprire di avere un tumore grazie a una notte brava: la storia di Claire
da in Buone notizie, Malattie, Medicina, Mondo, Trapianti, Tumore
Ultimo aggiornamento:
    Scoprire di avere un tumore grazie a una notte brava: la storia di Claire

    Claire Burgess ha scoperto di avere un tumore alle ossa dopo una banale caduta avvenuta una sera che era uscita con le amiche, quando aveva 20 anni. La cosa che la fece subito pensare fu che trovava molto strana la difficoltà percepita nel tentare di rialzarsi. Sentiva troppo dolore al bacino e sapeva che qualcosa non andava. Dopo essersi sottoposta a numerosi controlli medici, la giovane donna originaria del Lancashire ha scoperto di avere una rara forma di cancro alle ossa.

    Ripercorrendo i fatti, Claire ricorda: ”Non ho alcun dubbio che la mia serata fuori con gli amici mi ha salvato la vita” e racconta che dopo aver perso l’equilibrio ed essere caduta a terra, nonostante i suoi amici le dicessero di alzarsi, si è resa conto che non poteva fisicamente. Il dolore ha vissuto era insopportabile. Pochi giorni dopo l’incidente Claire si è recata dal medico di famiglia che inizialmente ha creduto fosse una compressione del nervo sciatico. Nonostante le cure e la fisioterapia, il dolore non accennava a sparire, così la giovane donna ha cominciato a fare visita ad altri medici. E così, si è scoperta la verità.

    Proprio il cancro alle ossa era la causa del dolore insopportabile che la donna sentiva correre lungo la schiena e la gamba.

    La diagnosi però è stata devastante, perché i medici le hanno detto che aveva solo una probabilità del 40% di sopravvivenza. Nonostante i cicli di chemio e radioterapia iniziati immediatamente, nel 2011 i medici le dissero che la sua unica speranza di poter ancora vivere era di ricevere un trapianto di cellule staminali, che l’avrebbe lasciata sterile, ma almeno poteva salvarle la vita.

    Ora, quasi cinque anni dopo l’avvenuta remissione, il tumore al bacino sembra essere sparito, Claire Burgess dimostra perché non bisogna mai rinunciare a lottare quando si tratta di salute, e racconta della sua speranza di sposare presto il suo fidanzato e adottare un bambino entro il prossimo anno.

    363

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Buone notizieMalattieMedicinaMondoTrapiantiTumore

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI