NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

I terroristi più pericolosi del mondo

I terroristi più pericolosi del mondo
da in Al-Qaeda, Arresti, FBI, Mondo, Reati, Stati Uniti d'America, Terrorismo, Osama Bin Laden
Ultimo aggiornamento: Martedì 18/10/2016 07:17

    Quali sono i terroristi più ricercati al mondo? A questo proposito ci possono essere utili le informazioni che ci fornisce l’FBI, che si è occupata di redigere una vera e propria lista degli uomini da tenere in considerazione in questo senso. L’elenco iniziale è stato costituito nel periodo immediatamente successivo agli attacchi dell’11 settembre. E’ stato l’ex presidente Bush a rendere pubblica la lista in questione. Precedentemente al primo posto della lista stava Osama Bin Laden. Adesso sono state individuate altre cellule terroristiche che si ritengono responsabili di veri e propri attacchi. Vediamo quali sono.

    Ayman al-Zawahiri è di origine egiziana, detiene il ruolo di teologo islamico ed è leader di Al-Qaeda. E’ stato messo in correlazione con organizzazioni islamiste che hanno agito e condotto diversi attacchi in varie zone, nel Nord America, in Asia, in Africa e in Medio Oriente. Nel 2012 ha invitato i Fratelli Musulmani a rapire i turisti occidentali che si trovassero nei Paesi arabi.

    Hassan Izz-Al-Din è ricercato dal Governo degli Stati Uniti per il suo presunto coinvolgimento nel dirottamento di un volo avvenuto il 14 giugno del 1985. Attualmente è offerta una ricompensa di 5 milioni di dollari per chi sia in grado di fornire dei dettagli, che possano portare al suo arresto e alla sua condanna. Si pensa che risieda in Libano.

    Ali Atwa è conosciuto anche come Ammar Mansour Bouslim and Hassan Rostom Salim. E’ ricercato perché anche lui presumibilmente coinvolto nel dirottamento aereo del 14 giugno 1985. Inizialmente è stato arrestato, ma poi è stato rilasciato in seguito ad una trattativa per liberare alcuni ostaggi. Si pensa che viva in Libano ed è stata messa a disposizione una ricompensa di 5 milioni di dollari per chi possa fornire informazioni che aiutino ad arrestarlo.

    Abdul Rahman Yasin è stato accusato di aver dato un contributo alla realizzazione delle bombe usate per un attacco del 1993. L’uomo è iracheno ed è cresciuto a Baghdad. I media americani lo hanno descritto come l’unico partecipante al tentativo di far saltare il World Trade Center che non è stato mai catturato. Bisogna specificare che Yasin è un cittadino americano, in quanto è nato nell’Indiana, dove il padre, originario dell’Iraq, si è stabilito per studiare nell’ambito di un dottorato di ricerca. Soltanto poco dopo la sua nascita la sua famiglia si è trasferita in Iraq.

    Ahmed Ibrahim Al-Mughassil è nato nel 1967 ed è ricercato in relazione ad un attacco terroristico avvenuto nel 1996, che ha avuto come oggetto le Khobar Towers. E’ stato accusato di vari reati, tra cui anche omicidio. Secondo l’accusa sarebbe stato acquistato un camion cisterna, che poi sarebbe stato trasformato in una vera e propria bomba.

    Anche Ali Saed Bin Ali El-Hoorie sarebbe implicato nell’attacco alle torri Khobar del 25 giugno 1996. E’ stato identificato come colui che si trovava a bordo del camion bomba, guidato da Ahmed Ibrahim Al-Mughassil: i due uomini avrebbero poi abbandonato il camion, per mettersi in salvo, prima che esplodesse.

    Ibrahim Salih Mohammed Al-Yacoub è ricercato perché presumibilmente coinvolto nell’attacco terroristico del 25 giugno 1996 alle Khobar Towers. Sulla sua testa pendono vari capi d’accusa, tra cui anche l’omicidio.

    Abdelkarim Hussein Mohamed Al-Nasser è presumibilmente implicato nell’attacco terroristico del 25 giugno 1996 alle Khobar Towers e considerato il potenziale leader dell’organizzazione terroristica Hezbollah.

    Abdulla Ahmed Abdullah è un cittadino egiziano e ha preso parte ad un attentato alle ambasciate americane in Tanzania, Nairobi e Kenya nel 1998.

    Saif al-Adel è un ex colonnello militare particolarmente esperto di esplosivi. Appartiene anch’egli ad Al-Qaeda. E’ stato accusato di aver preso parte nel 1998 all’attentato all’ambasciata degli Stati Uniti in Kenya.

    Ahmad Abousamra è stato incriminato dopo aver intrapreso più viaggi in Pakistan e nello Yemen, dove avrebbe tentato di ottenere un addestramento militare allo scopo di uccidere soldati americani all’estero. E’ stato accusato di cospirazione per aver fornito presunto supporto materiale ai terroristi.

    Jaber A. Elbaneh è ricercato in relazione ad un’accusa penale federale. In particolare è accusato di aver fornito supporto materiale ad un’organizzazione terroristica. Inoltre avrebbe cospirato per fornire sostegno materiale in particolare ad Al Qaeda.

    Husayn Muhammad al-Umari è stato incriminato per un suo presunto ruolo svolto in un bombardamento del volo 830 nel 1982, mentre si trovava in viaggio dal Giappone alle Hawaii. Nello specifico è stato accusato del fatto che presumibilmente avrebbe preparato la bomba disposta sotto un sedile del velivolo.

    Joanne Deborah Chesimard è ricercata per essere fuggita dal carcere, mentre stava scontando una condanna all’ergastolo per omicidio. E’ stata arrestata nel 1973, quando avrebbe fatto parte di un’organizzazione estremista rivoluzionaria, nota come l’Esercito di Liberazione Nero.

    Isnilon Totoni Hapilon è ricercato perché incriminato per un presunto coinvolgimento in atti terroristici negli Stati Uniti e nelle Filippine. Il suo ruolo sarebbe stato quello di comando per l’organizzazione terroristica straniera.

    Abd Al Aziz Awda è ricercato perché presumibilmente avrebbe condotto un’attività di cospirazione destinata a guidare l’organizzazione terroristica internazionale conosciuta come la Jihad islamica palestinese, operando attraverso attentati, omicidi, estorsioni e riciclaggio di denaro.

    Daniel Andreas San Diego è ricercato per il suo presunto coinvolgimento in due attentati. Il 28 agosto 2003 due bombe sono esplose a circa un’ora di distanza e il 26 settembre 2003 un’altra esplosione ha coinvolto una società di prodotti alimentari.

    Adam Yahiye Gadahn è stato incriminato perché accusato di tradimento e sostegno materiale ad Al Qaeda. Le accuse riguardano un suo presunto coinvolgimento in varie attività terroristiche.

    1742

    PIÙ POPOLARI