Arrestato per bigamia: ha ingannato per anni due donne fingendo pure la morte della madre

Arrestato per bigamia: ha ingannato per anni due donne fingendo pure la morte della madre
da in Arresti, Divorzio, Facebook, Mondo, Social Network
Ultimo aggiornamento:
    Arrestato per bigamia: ha ingannato per anni due donne fingendo pure la morte della madre

    Bristol. Due donne riceveranno un risarcimento di mille sterline dal loro uomo (in comune), nel frattempo arrestato per bigamia e condannato a quattro mesi e mezzo di prigione per avere ingannato e traumatizzato le due ignare signore. Adrian Linham, 43 anni ha intrattenuto una relazione matrimoniale con due donne, vivendo una doppia vita per anni. La scoperta dell’inganno è avvenuta sui social network.

    Adrian Linham conobbe Liz el 2000 e la sposò nel 2007, ottenuto il divorzio dalla prima moglie. I due non passavano molto tempo insieme: lui partiva per andare a Bangor, Galles del Nord, per lavoro. Liz accettava la lontananza perchè è certa che il loro legame sia sano e forte. Per badare alla figlia piccola lascia pure il lavoro. In realtà però l’uomo non partiva per andare a fare il sub in Galles, ma si trasferiva a 25 chilometri di distanza per andare da Hayley Totterdell, sua fidanzata e convivente alla quale nel 2012 propose il matrimonio sulla stessa spiaggia del Messico dove aveva passato la luna di miele con Liz. Finalmente sposi nel maggio 2014, l’uomo non solo scelse il medesimo testimone, ma pure agli invitati disse che il primo matrimonio era finito, che da Liz aveva divorziato e che ora Hayley era il suo unico amore.

    Adrian aveva finto la morte della madre per passare il giorno di Natale anche con l’altra donna, ha fatto tinteggiare le mura della casa di Hayley a Liz dicendole che era quella del suo capo e ha abbandonato sua moglie 12 ore dopo la nascita della figlia per passare del tempo con la sua nuova fiamma. (Nella foto sopra: Adrian insieme a Liz Linham. Sotto: Adrian insieme a Hayley Totterdel)

    Ma ormai sappiamo bene che attraverso i social network si possono scoprire verità incredibili e infatti, proprio su Facebook poco tempo dopo il matrimonio di Adrian e Hayley, Liz aprì un messaggio in cui sua suocera le diceva di essere dispiaciuta per il fatto che avessero divorziato e che aveva visto su Facebook le immagini delle nozze tra Adrian e Hayley, sperando che questo matrimonio non l’avesse fatta soffrire. Scioccata per quanto appena appreso, la donna ha subito verificato: ‘Sono andata su Facebook e ho trovato subito decine di foto di Adrian e Hailey sorridenti e abbracciati sulla stessa spiaggia dove io e lui eravamo andati in luna di miele.

    L’ho chiamato, ma lui ha negato tutto: da allora non gli ho più parlato e sono precipitata in un incubo. Pensavo che questo fosse il genere di cose che si leggono sulle riviste, ma che a me non sarebbe mai potuto capitare. Non capivo cosa stesse succedendo. Lui mi diceva in continuazione che mi amava e che non poteva stare senza di me. Da quel giorno ho completamente cambiato il mio modo di vedere la gente. Ora guardo le persone che conosco e verso le quali ho nutrito fiducia per anni e penso: “Posso davvero fidarmi di te?”‘.

    Dopo la denuncia di Liz l’uomo venne arrestato. Hayley scoprì che Adrian era già sposato solo il giorno in cui lui venne assicurato alla giustizia. Dopo la celebrazione del processo per bigamia, il giudice ha deciso di condannarlo a 18 mesi di carcere e al pagamento dei risarcimenti per le due donne, alle quali negli anni aveva raccontato bugie su bugie: ‘La lunghezza dell’inganno è incredibile. Hai umiliato tua moglie e non mostri alcun segno di rimorso‘, è stata la motivazione del giudice.

    684

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArrestiDivorzioFacebookMondoSocial Network

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI