Morta la Duchessa d’Alba: era l’aristocratica più titolata al mondo

Morta la Duchessa d’Alba: era l’aristocratica più titolata al mondo
da in Mondo, Morti famosi
    Morta la Duchessa d’Alba: era l’aristocratica più titolata al mondo

    È morta nella sua residenza di Siviglia la duchessa d’Alba, Cayetana Fitz-James Stuart, l’aristocratica più blasonata al mondo e una delle donne più ricche di Spagna. A rendere nota la sua scomparsa è stato il sindaco della città, Juan Ignacio Zoido: la duchessa è deceduta a 88 anni per le conseguenze di una polmonite. Personaggio noto alle cronache mondane non solo in terra spagnola, Maria del Rosario Cayetana Fitz-James Stuart y de Silva, 18esima duchessa d’Alba, aveva 46 titoli nobiliari, più della regina Elisabetta ed era 20 volte Grande di Spagna. La duchessa si è spenta nel Palacio de las Duenas, sua residenza a Siviglia, città che l’ha amata molto e dove si era sposata il 5 ottobre del 2011, contro il volere dei figli e sollevando grandi polemiche, in terze nozze con Alfonso Diez, 60 anni e più giovane di 25 anni.

    Nota un tempo anche per la sua bellezza, negli anni aveva ricorso più volte alla chirurgia estetica, scatenando polemiche e guadagnando un aspetto finito spesso al centro delle cronache mondane. Di carattere indomito e sempre arzilla fino agli ultimi giorni, la duchessa vanta titoli e un patrimonio stimato da Forbes in 3,5 miliardi di dollari.

    Oltre a titoli e proprietà immobiliari, di sua proprietà si contano palazzi e residenze d’epoca in giro per la Spagna dove sono conservate opere d’arte di immenso valore tra dipinti di Goya, Velazquez, Angelico, El Greco, Veronese, Van Dyck, Murillo, Rembrandt e Rubens.

    La famiglia dei Duchi d’Alba è una delle più antiche di Spagna e, grazie a matrimoni, ha accumulato onorificenze e titoli tra ducati, contee-ducati, marchesati, contee e viscontee. Nel corso della sua vita, la duchessa ha conosciuto i più grandi personaggi dell’epoca, dalla Regina Elisabetta, con cui giocava da piccola quando il padre era ambasciatore in Inghilterra, a Winston Churchill, senza dimenticare Aristotele Onassis, i Kennedy.

    Nei suoi palazzi hanno trovato ospitalità, tra gli altri Claudia Cardinale e Audrey Hepburn.

    Fervente cattolica e praticante, ha avuto sei figli dal primo marito Luis Martinez de Inujo y Artacoz, seguito dopo la sua morte dalle nozze nel 1978 con un teologo, ex gesuita, Jesus Aguirre, anche lui deceduto dopo 23 anni di vita insieme. Il terzo marito non arrivava dall’aristocrazia e per questo ha preso solo il titolo di duca consorte: ora sarà il duca vedovo di Alba.

    A ereditare onore e titoli è Carlos, il primogenito di Cayetana, attuale duca di Huescar, che dovrà amministrare sterminato patrimonio di famiglia tra cui si conta il Palazzo de Liria, residenza della duchessa a Madrid, e soprattutto la biblioteca con più di 30mila libri tra i quali la Biblia de Albà, del 1433, la prima tradotta in castigliano, documenti autografi di Cristoforo Colombo, lettere dei Re Cattolici, e i testamenti di Ferdinando il Cattolico e Felipe II.

    519

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MondoMorti famosi
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI