Istanbul: abusa di un cane randagio, ripreso dalle telecamere in strada

Istanbul: abusa di un cane randagio, ripreso dalle telecamere in strada
da in Animali, Animali maltrattati, Mondo, Stupri, Turchia, Istanbul
Ultimo aggiornamento:
    Istanbul: abusa di un cane randagio, ripreso dalle telecamere in strada

    Un video ha ripreso un certo Hakan Yucel mentre si intrattiene con il quadrupede, stuprandolo. L’uomo turco, probabilmente in preda ai fumi dell’alcol, ha prelevato dalla strada un cane randagio per abusarne sessualmente. Il fatto increscioso è stato denunciato da una coppia che stava passeggiando proprio nei pressi del luogo in cui si stava consumando la violenza sessuale ai danni del cane. Ora l’uomo rischia quattro anni di carcere.

    La scena è stata descritta da due testimoni oculari, che stavano passeggiando per le strade di Istanbul, nel quartiere Kagithane, proprio vicino al luogo in cui si stava consumando la violenza.

    Io e la mia ragazza stavamo passeggiando, abbiamo sentito un guaito, poi la scena disgustosa‘, ha raccontato il ragazzo che ha visto tutto, il 33enne Murat Safak, spiegando che subito dopo si è messo ad urlare e l’aggressore si è dato alla fuga.

    Il tutto è stato catturato da una telecamera di sicurezza, il cui filmato è poi andato a finire nelle mani della polizia.

    Grazie alle tempestive indagini, l’uomo è stato individuato e accusato di comportamento immodesto e danneggiamento di proprietà.

    Questo perchè la Turchia non ha leggi contro chi abusa di animali e il cane Nilayim, in realtà, è stato appurato avere un proprietario, cioè non era un randagio, come era stato diffuso in un primo momento.

    L’avvocato del proprietario del cane, Yasemin Babayiğit, ha detto che la Commissione Diritti degli Animali di Istanbul ha chiesto di monitorare il processo.

    Gli attivisti turchi da anni chiedono una legislazione più ampia e definita con precisione a proposito del maltrattamento verso gli animali.

    Il tribunale di Istanbul ha approvato l’atto d’accusa nei confronti del violentatore di cani, che ora rischia quattro anni di carcere.

    Durante l’interrogatorio, Hakan Yucel ha riferito di essere ubriaco e di non ricordare nulla di quella notte.

    La prima udienza del processo sarà condotta dalla 63esima Corte penale di Istanbul di primo grado il 27 novembre 2014.

    371

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnimaliAnimali maltrattatiMondoStupriTurchiaIstanbul
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI