Premi Nobel 2014: chi sono tutti i vincitori?

Premi Nobel 2014: chi sono tutti i vincitori?
da in Medicina, Mondo, Premio Nobel, Ricerca Scientifica, Scienza, Scienziati, Fisica
Ultimo aggiornamento:

    Al via i premi Nobel 2014. Vediamo quali sono i vincitori che hanno ricevuto l’ambito riconoscimento, perché si sono distinti in qualche campo dello scibile umano. La manifestazione fu istituita, per dare riscontro alle ultime volontà di Alfred Nobel, un chimico e industriale svedese, che inventò la dinamite e la balistite. Il riconoscimento viene dato a tutti quegli studiosi che, con le loro scoperte e ricerche, sono riusciti ad apportare importanti benefici all’umanità.

    Il premio Nobel viene assegnato anche per l’opera letteraria e per l’impegno in favore della pace mondiale. La prima assegnazione è stata nel 1901. I premi sono ritenuti molto prestigiosi.

    Assegnato il premio Nobel per la pace

    Il premio Nobel per la pace è andato a Malala Yousafzai e a Kailash Satyarthi. La prima è un’attivista 17enne che ha combattuto per diversi anni per il diritto delle bambine all’istruzione ed ha mostrato con il suo esempio come anche i giovani possano contribuire a cambiare la situazione nel mondo. Il secondo ha portato avanti la tradizione di Gandhi. A partire dagli anni ’90 si è impegnato nella lotta contro lo sfruttamento del lavoro minorile. E’ stato a capo di varie forme di protesta pacifiche e ha contribuito allo sviluppo di convenzioni per i diritti dei bambini. E’ stato deciso di premiare queste due figure che si sono spese a favore dei più piccoli, perché proprio tutto ciò è il prerequisito fondamentale per garantire lo sviluppo pacifico del mondo. Nella scelta di premiare i due eroi che hanno combattuto per i bambini il pensiero è andato ai Paesi più poveri del mondo e alle aree devastate dalla guerra.

    Il premio Nobel per l’economia è andato a Jean Tirole, professore francese, docente all’Università di Tolosa. Lo studioso è stato premiato per le sue ricerche sulla regolamentazione e il potere di mercato. In particolare gli studi di Tirole si concentrano sul settore dell’economia industriale, sulla micro e macroeconomia, sulla teoria bancaria e finanziaria. Il professore può essere considerato uno dei premi Nobel per l’economia più giovani della storia. Nato, infatti, nel 1953, ha 61 anni. Tirole è considerato uno degli economisti più influenti del nostro tempo. Per la commissione che ha deciso di assegnargli il riconoscimento, il professore francese è riuscito a chiarire come regolamentare i settori industriali con poche imprese dominanti. Allo stesso tempo ha capito come gestire i fallimenti dei meccanismi di mercato.

    Il premio Nobel per la chimica è stato assegnato a Eric Betzig, Stefan W. Hell e William E. Moerner. Si deve a loro lo sviluppo delle tecnologie per la microspia ottica a fluorescenza a super risoluzione. In sostanza gli scienziati si sono adoperati per riuscire a far ottenere una risoluzione migliore della metà della lunghezza d’onda della luce. Grazie al loro lavoro si sono avuti dei microscopi ad altissima risoluzione, in grado di vedere anche particelle grandi un milionesimo di millimetro. Per esempio, è possibile vedere con chiarezza le singole molecole che compongono le cellule.

    Premio Nobel 2014 a Patrick Modiano

    Il premio Nobel per la letteratura è andato a Patrick Modiano, scrittore e sceneggiatore francese, figlio di un uomo di origini italiane e di un’attrice belga. Il suo primo romanzo è stato “La place de l’Etoile” nel 1967. I suoi romanzi sono di solito ambientati a Parigi e costruiti intorno alla figura dello straniero. Nelle sue opere letterarie si possono riscontrare come tematiche ricorrenti l’ascendenza esistenzialista e la rievocazione.

    Il premio Nobel 2014 per la fisica è stato assegnato a Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura. I tre fisici hanno inventato i led, i notevoli dispositivi elettronici, che riescono a sfruttare le proprietà ottiche di alcuni materiali, per produrre la luce secondo criteri di efficienza energetica e volti a rispetto dell’ambiente. L’invenzione dei led risale all’inizio degli anni ’90. In particolare gli scienziati hanno lavorato alla realizzazione dei led blu, che, a differenza di quelli a luce rossa e verde, hanno consentito la produzione di luce bianca. I fisici hanno scommesso su questo punto e prosegue la sfida nel campo della ricerca scientifica, per rendere i led ancora più efficienti. E’ vero che queste luci permettono un risparmio notevole nei consumi e per alimentarli sono sufficienti piccole quantità di energia, che possono essere ricavate, ad esempio, anche dai pannelli solari.

    Assegnato il premio Nobel per la medicina

    Il premio Nobel 2014 per la medicina è andato a John O’Keefe, May-Britt ed Edvard Moser. I tre scienziati hanno scoperto il sistema di cellule che ci permette di orientarci, una sorta di “gps del cervello”, che è stato individuato nel 2005 e costituisce una specie di rete, che permette al cervello di ricevere costantemente tutte le informazioni relative alle coordinate spaziali del luogo in cui si trova. Secondo gli esperti, che hanno provveduto all’assegnazione del Nobel, le ricerche di questi scienziati hanno contribuito a spiegare come il cervello riesca a creare una mappa dello spazio, che ci permette di orientarci in un ambiente complesso.

    927

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MedicinaMondoPremio NobelRicerca ScientificaScienzaScienziatiFisica Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16/03/2016 16:41
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI