Brasile Germania 2014: si scatena l’inferno dopo la sconfitta allo stadio di Sao Paulo

Brasile Germania 2014: si scatena l’inferno dopo la sconfitta allo stadio di Sao Paulo
da in Brasile, Calcio, Mondiali di calcio, Mondo, Vandalismo
Ultimo aggiornamento:
    Brasile Germania 2014: si scatena l’inferno dopo la sconfitta allo stadio di Sao Paulo

    Nella prima semifinale del Mondiale 2014, il Brasile è stato travolto dalla Germania con un incredibile punteggio di 7-1. A San Paolo, in seguito al match si sono verificati atti vandalici, i tifosi del Brasile delusi hanno saccheggiato negozi e bruciato alcuni autobus. Le forze dell’ordine hanno effettuato diversi fermi. Nel quartiere Savassi, quattro persone sono state arrestate, una delle quali aveva con sè un coltello. La polizia ha pure lanciato dei proiettili di gas lacrimogeno per disperdere le persone. Secondo alcuni testimoni, gli scontri sarebbero stati generati anche perché dei ladri hanno cominciato a rubare le borse a chi guardava la partita. Da qui la reazione violenta che ha surriscaldato gli animi.

    A Belo Horizonte, cinque persone protagoniste di alcuni scontri sono state fermate dopo avere incendiato una bandiera del Brasile. Il bilancio è di dodici feriti e otto arrestati. Incidenti si sono verificati anche a Salvador, nello stato di Bahia. A Rio de Janeiro, la polizia ha arrestato sei giovani che avevano rapinato alcuni tifosi stranieri che assistevano alla partita nel Fan Fest della Fifa, a Copacabana.

    Una ventina di pullman dell’azienda privata Vip sono stati dati alle fiamme all’interno di un garage a San Paolo. Altri tre autobus di linea sono stati attaccati da sconosciuti mascherati e dati alle fiamme, sempre nella capitale paulista, dove l’azienda di trasporti SPT ha chiesto l’intervento della polizia per poter proseguire il regolare servizio notturno.

    Un negozio della catena Ponto Frio, di San Mateo, periferia est di San Paolo è stato saccheggiato dai vandali. All’arrivo della polizia, gli agenti hanno arrestato due uomini e quattro adolescenti che stavano fuggendo con prodotti di elettronica.

    La Gazzetta dello Sport ha riportato che a Copacabana gli scontri sono avvenuti anche perché gruppi di ladri ha cominciato a strappare le borse a chi guardava la partita. Durante gli scontri la polizia ha lanciato gas lacrimogeni per disperdere le persone.

    371

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BrasileCalcioMondiali di calcioMondoVandalismo
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI