Assange: scontro Quito-Londra. L'Ecuador promette asilo nonostante le minacce

Prosegue lo scontro diplomatico tra la Gran Bretagna e l'Ecuador sul caso Assange, cofondatore di Wikileks, e sulla sua estradizione. In una conferenza stampa a Quito, il ministro degli Esteri Ricardo Patino ha rinviato a giovedì alle 13.00 (ora italiana) l'annuncio da parte del governo socialista di Rafael Correa sull'eventuale via libera all'asilo, fatto che viene dato per scontato. Londra da parte sua ''E' determinata a estradare Julian Assange in Svezia'', dove l'editore australiano ''è accusato di stupro e violenza sessuale''. Il governo ecuadoriano ha attaccato su più fronti, e con durezza, la Gran Bretagna, denunciando una minaccia ricevuta dalle autorità britanniche, di un attacco all'ambasciata del paese sudamericano a Londra per arrestare Assange.

Leggi tutto su unita.it

comments powered by Disqus
SCARICA L’APP NANOPRESS

Leggi gratis e dove vuoi tutte le news dal mondo in tempo reale

NANOPRESS MOBILE

Scarica gratis l'applicazione NanoPress dall'App Store

IPHONE IPAD