Bonus giovani, tutte le agevolazioni per chi compie 18 anni: chi ne ha diritto e come fare domanda

Facciamo chiarezza sui Bonus per i giovani per il 2017 e per il 2018, dato che sono diversi gli incentivi approvati dal governo nella manovra finanziaria per sostenere i giovani che vogliono entrare nel mondo del lavoro, svolgere attività formative o ottenere agevolazioni sugli acquisti

da , il

    Bonus giovani, tutte le agevolazioni per chi compie 18 anni: chi ne ha diritto e come fare domanda

    In Italia si parla di Bonus Giovani per riferirsi a diversi provvedimenti che il governo ha preso in favore di questa categoria di cittadini. Gli interventi e le misure per i giovani, però, sono talmente tanti e differenti tra loro che si rischia di fare confusione: vediamo di chiarire un po’ il quadro, andando a capire cosa si intende davvero quando parliamo di Bonus Giovani Inps, le differenze con il Bonus lavoro giovani 2018, il Bonus giovani 18 anni e il Bonus giovani 500€ da spendere in cultura.

    Bonus giovani: Inps pubblica la circolare

    In cosa consiste il Bonus Giovani INPS? Con questa locuzione ci si riferisce al bonus occupazionale ‘Garanzia Giovani’, che non è altro che un incentivo che spetta ai datori di lavoro che assumono giovani sotto i 29 anni di età con un contratto a tempo indeterminato o determinato (di almeno sei mesi di durata), con apprendistato professionalizzante o tramite cooperativa, ma deve trattarsi sempre di lavoro subordinato. L’Inps ha pubblicato in una circolare una sorta di scheda informativa in cui spiega nei dettagli tutto quello che occorre sapere: a chi spetta il bonus giovani per le assunzioni, quali sono i requisiti per richiedere i benefici, dove reperire i moduli e come presentare per via telematica sul sito INPS la domanda bonus assunzioni giovani.

    Qui la circolare INPS numero 40 del 28 febbraio 2017 sul bonus giovani 2017

    In breve: il bonus giovani 2017 è un incentivo per l’assunzione di lavoratori iscritti a Garanzia Giovani che siano disoccupati, che abbiano un’età compresa dai 16 ai 29 anni (e 364 giorni) e che non siano inseriti in un percorso di studio o formazione, i cosiddetti NEET. Il bonus per i giovani 2017 è richiedibile dalle aziende che effettuano assunzioni su tutto il territorio nazionale fino al 31 dicembre 2017.

    L’incentivo è fruibile in 12 mensilità dalla data di assunzione del lavoratore ed è pari:

    -al 50% dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro fino a euro 4.030,00 per ogni lavoratore assunto con contratto a tempo determinato (comprese le proroghe);

    -al 100% dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro fino a euro 8.060,00 per ogni lavoratore assunto con contratto a tempo indeterminato.

    Come fare domanda del bonus lavoro giovani

    Come richiedere il bonus lavoro giovani 2017 per assumere nuovo personale? La domanda va fatta telematicamente all’INPS tramite modulo on-line OCC.GIOV., disponibile all’interno dell’applicazione DiResCo. Dopo l’accoglimento della stessa, il datore di lavoro potrà usufruire dello sgravio mensile, e degli eventuali arretrati, attraverso il meccanismo del credito nel DM10.

    Bonus lavoro giovani 2018: le novità

    La nuova legge di Bilancio ha prorogato l’intervento per il rilancio dell’occupazione giovanile in Italia, per cui con il nuovo Bonus lavoro giovani 2018, dal 1° gennaio i datori di lavoro che provvederanno ad effettuare nuove assunzioni a tempo indeterminato nel corso dell’anno potranno richiedere ancora l’incentivo per assumere disoccupati giovani fino a 35 anni, soglia di età che in questo caso resta valida solo per il primo anno di applicazione, poi scende a 29 anni dal 2019. La durata del bonus (un sconto del 50% sui contributi obbligatori INPS, che diventa del 100% in caso di assunzioni al Sud) è prevista per 3 anni per un massimo sgravio contributivo pari a 3.000 euro l’anno.

    Per poter fruire del bonus Garanzia giovani, il giovane interessato deve iscriversi al Programma accedendo al sito e compilando l’apposito modulo da inviare online per via telematica. Gli incentivi spettano al datore di lavoro solo se il giovane ha già compiuto 16 anni al momento dell’assunzione, per cui per iscriversi al programma bastano 15 anni ma per fruire del bonus ne occorrono 16.

    Bonus giovani 18 anni: 500 euro per la cultura anche nel 2018

    Il bonus giovani 500 euro del 2017 per chi ha 18 anni è stato prorogato. Quindi tra i bonus per i giovani nel biennio 2017/2018 è disponibile il bonus giovani 18 anni, ossia quel bonus che permette ai giovani che hanno compiuto 18 anni di poter usufruire di 500 euro da spendere per la cultura. Cosa è possibile comprare? Con il bonus da 500 euro per i giovani di 18 anni si possono acquistare libri, biglietti per musei, teatro, spettacoli dal vivo, aree archeologiche e parchi naturali, mostre ed eventi culturali. L’incentivo si ottiene iscrivendosi al sito www.18App.it entro il 30 giugno 2018, il denaro è utilizzabile fino al 31 dicembre 2018.

    Novità: quest’anno il bonus cultura è stato sbloccato per i nati nel 1999, ovvero chi compie 18 anni nel 2017. Ma bisogna fare attenzione perché il bonus giovani 18 anni 2018 differisce nelle modalità da quello precedente. Infatti la classe ‘99 potrà sfruttare il bonus da 500 euro anche per l’acquisto di musica (sia su supporto fisico che digitale), corsi di teatro, di musica e di lingue straniere.

    Come richiedere il bonus giovani 18 anni da 500 euro

    Per usufruire del bonus giovani 500€ occorre seguire alcuni passaggi:

    1) avere uno Spid (Sistema pubblico d’identità digitale) richiedendolo sul sito Spid.gov.it/richiedi-spid per poter accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione.

    2) registrarsi sulla piattaforma ufficiale www.18App.it.

    3) generare i voucher da 500 euro relativi al bonus giovani 18 anni seguendo le istruzioni sul portale.

    4) spendere il bonus un po’ alla volta o tutto insieme.