Equitalia rottamazione bis: rate in scadenza al 30 novembre 2017

I contribuenti che hanno aderito alla definizione agevolata e non hanno pagato la prima (o unica) rata di luglio, né la seconda di settembre, ora hanno la possibilità di saldare il debito entro il 30 novembre 2017. Ecco tutti i dettagli.

da , il

    Equitalia rottamazione bis: rate in scadenza al 30 novembre 2017

    E’ tempo di nuove scadenze per chi ha aderito alla rottamazione bis di Equitalia: tutti i contribuenti che non sono stati in grado di pagare le rate in scadenza a luglio e a settembre, o le hanno pagate parzialmente, ora avranno la possibilità di regolarizzare la propria posizione contributiva, saldando il debito entro il prossimo 30 novembre 2017. Andiamo a scoprire tutti i dettagli, contenuti in un nuovo comunicato ufficiale pubblicato sul sito Agenzia delle Entrate – Riscossione.

    Equitalia rottamazione bis: 30/11/2017, la scadenza salvagente per i ‘ritardatari’

    E’ ormai stata confermata da Equitalia la rottamazione bis, anche per i ‘ritardatari’: sarà un’ancora di salvezza per chi non ha pagato le rate di luglio e settembre. In pratica, chi non ha saldato i debiti della prima rottamazione, potrà approfittare della rottamazione bis per mettersi definitivamente in regola con il Fisco, senza dover pagare oneri aggiuntivi. Attenzione, perché ora la scadenza per regolarizzare la propria posizione è vicina: come accennato in apertura la deadline è il prossimo 30 novembre 2017. Il nuovo decreto legge n. 148/2017 (art. 1) stabilisce, infatti, che ‘i contribuenti che non hanno pagato le rate previste dalla legge (D. L n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla L. n. 225/2016) possono rientrare nei benefici previsti dalla Definizione agevolata, pagando (senza ulteriori addebiti) gli importi scaduti (in un’unica soluzione) entro il prossimo 30 novembre’. In questa stessa data, scade anche la terza rata del piano, pertanto andrà pagata anche questa. Mentre per quanto riguarda le eventuali rate in scadenza il 30 aprile 2018 e il 30 settembre 2018, non è cambiato nulla.

    Equitalia rottamazione bis: come si paga

    I ritardatari che intendono aderire alla rottamazione bis, per effettuare il pagamento, dovranno utilizzare il bollettino Rav specifico, relativo alla rata di riferimento, che è stato spedito in allegato alla ‘Comunicazione delle somme dovute’, a seguito della domanda di adesione alla Definizione agevolata. I bollettini sono comunque disponibili anche nell’area riservata del portale. Una volta saldate le rate scadute a luglio e settembre, e dopo aver effettuato il pagamento dell’eventuale terza rata entro il 30 novembre, il contribuente potrà riprendere il piano di Definizione agevolata, trasmesso a seguito della domanda di adesione.