Pubblico impiego: concorsi e assunzioni per 7900 posti in 3 anni

Le nuove assunzioni riguarderanno le Forze dell'Ordine, mentre i concorsi per i posti nei Ministeri, Inps e Agenzia delle Entrate. Ecco tutte le novità disponibili ad oggi.

da , il

    Pubblico impiego: concorsi e assunzioni per 7900 posti in 3 anni

    In arrivo importanti novità in tema di pubblico impiego: nuovi concorsi e assunzioni per un totale di 7900 posti, nei prossimi 3 anni. Il ministero della Funzione pubblica e il Mef hanno consentito l’introduzione di quasi 8mila lavoratori nella pubblica amministrazione, così suddivisi: 5.590 entro l’anno e altri 2.313 tramite concorsi nel 2019.

    Pubblico impiego: nuove assunzioni

    Le nuove assunzioni nel pubblico impiego riguarderanno principalmente le Forze dell’Ordine e saranno così suddivise: 1.032 posti in Polizia, 619 nelle Fiamme Gialle; 1.090 nella Polizia penitenziaria e 375 nei ranghi dei Vigili del fuoco.

    Pubblico Impiego: i concorsi

    Per i nuovi ingressi nel pubblico impiego, sono previsti anche alcuni concorsi. Verranno organizzati principalmente per andare a coprire i posti rimasti vacanti al ministero dei Beni culturali (509 posti), presso l’Inps (730), l’Agenzia delle Entrate (236 posti) e il Mef (517).

    Pubblico impiego: le regole dei concorsi

    I bandi di concorso per il pubblico impiego, verranno strutturati secondo la regolamentazione contenuta nella Riforma Madia:

    - Tetto del 20% dei candidati idonei sui posti messi a concorso;

    - Calendario dei bandi, che sarà disponibile a breve sul sito dedicato ai concorsi pubblici;

    - Nuove procedure semplificate;

    - Razionalizzazione e centralizzazione delle prove.