Pensioni novità su Ape sociale e precoci: ministero del Lavoro fornisce chiarimenti a Inps

Pensioni novità ultima ora: il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha risposto oggi alla nota, ricevuta il 9 ottobre, con la quale l'Inps aveva richiesto chiarimenti interpretativi delle norme in materia di accesso all'Ape sociale e di riduzione del requisito contributivo per il pensionamento anticipato dei lavoratori precoci.

da , il

    Pensioni novità su Ape sociale e precoci: ministero del Lavoro fornisce chiarimenti a Inps

    Riportiamo la novità dell’ultima ora in tema pensioni, giunta con un comunicato ufficiale ministeriale che annuncia l’avvenuta comunicazione con l’INPS riguardo l’APE SOCIAL, l’anticipo pensionistico a 63 anni. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha risposto il 13 ottobre alla nota, ricevuta il 9 ottobre, con la quale l’Inps aveva richiesto chiarimenti interpretativi delle norme in materia di accesso all’Ape sociale e di riduzione del requisito contributivo per il pensionamento anticipato dei lavoratori precoci. Tutto questo a pochi giorni dalla graduatoria del 15 ottobre che dovrebbe svelare chi ha diritto all’ape social, tra tutti i richiedenti.

    PENSIONI NOVITA’ SU APE SOCIAL E PRECOCI

    Le novità riguardano le pensioni anticipate, ossia l’anticipo pensionistico denominato APE SOCIAL e la pensione per i lavoratori precoci che sfruttano la cosiddetta quota 41.

    Pensioni ape social: requisiti di accesso e contributi precoci i temi discussi

    Nella risposta sull’ape social e precoci, il Ministero ha fornito i chiarimenti richiesti che permetteranno all’Istituto di applicare le due misure nella maniera più estesa e in sostanziale coerenza con le volontà espresse dal Parlamento. Inoltre, il Ministero ha ricordato che in tema di anticipo pensionistico, l’Inps potrà applicare l’interpretazione suggerita anche al fine di rivedere in autotutela le decisioni eventualmente già assunte.

    PENSIONI APE SOCIAL: GRADUATORIA

    L’inps ha ricevuto entro il 15 luglio 66.409 domande nel complesso per l’Ape (39.777 per l’Ape sociale e 26.632 per l’anticipo pensionistico per i lavoratori precoci) a fronte di una stima iniziale di 60.000 uscite totali. Lo stesso istituto previdenziale dovrà pubblicare entro il 15 ottobre la graduatoria degli aventi diritto all’Ape.

    DOMANDE APE SOCIAL: TROPPI RESPINGIMENTI

    Tutto questo mentre continua a preoccupare la notizia secondo cui l’Inps sta respingendo molte domande di accesso all’Ape sociale arrivate entro luglio grazie a una ”interpretazione eccessivamente restrittiva delle norme”. Più della metà delle 66mila domande di Ape sociale inviate sono state respinte e i sindacati lanciano l’allarme perché questa interpretazione abbassa sensibilmente il numero di beneficiari dell’anticipo pensionistico a 63 anni di età.

    PENSIONI NEWS ULTIMA ORA: INCONTRO POLETTI SINDACATI

    Intanto la news dell’ultima ora riguarda ancora il tema pensioni e lavoro, con l’incontro Poletti-sindacati lunedì mattina. Infatti il ministro del Lavoro Giuliano Poletti ha invitato i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil a un incontro sulle tematiche del lavoro e della previdenza che si svolgerà lunedì 16 ottobre, alle ore 10, presso la sede del ministero.