Social card 2017 per disoccupati e pensionati: requisiti e come richiedere la Carta Sia

La Social Card 2017 o Carta SIA (Sostegno per l’Inclusione Attiva) è una misura di contrasto alla povertà introdotta dal governo nel 2015. Emanata dal ministero del Lavoro, la Carta Sia prevede l’erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate, erogato attraverso l’attribuzione di una carta di pagamento elettronica (la social card, appunto), utilizzabile per l’acquisto di beni di prima necessità. Vediamo quali sono i requisiti e come fare la domanda per la Carta Sia

da , il

    Social card 2017 per disoccupati e pensionati: requisiti e come richiedere la Carta Sia

    La Social Card 2017 o Carta Sia (Sostegno per l’Inclusione Attiva) è una misura di contrasto alla povertà introdotta dal governo nel 2015 per disoccupati e pensionati. Emanata dal ministero del Lavoro, di concerto con il ministero dell’Economia, la Carta Sia prevede l’erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate, erogato attraverso l’attribuzione di una carta di pagamento elettronica (la social card, appunto), utilizzabile per l’acquisto di beni di prima necessità.

    La Social Card Carta Sia è vincolata all’adesione a un progetto personalizzato finalizzato alla ricerca del lavoro, grazie ai servizi del comune come i centri per l’impiego. Le attività legate al sussidio della Carta Sia riguardano quindi la ricerca attiva di lavoro, l’adesione a progetti di formazione, la frequenza e l’impegno scolastico, la prevenzione e la tutela della salute.

    Si tratta di attività vincolanti: in caso di mancata adesione a questi progetti, infatti, l’erogazione del sussidio tramite social card viene sospeso.

    Vediamo adesso a quanto ammonta la Social Card Sia, come si richiede, a chi spetta e quali sono i requisiti.

    A chi spetta la Social Card 2017

    La Carta Sia o Social Card 2017 spetta alle famiglie in condizioni economiche disagiate, nelle quali siano presenti minorenni, figli disabili o donne in stato di gravidanza accertata.

    Social Card 2017: a quanto ammonta il sussidio

    Il sussidio economico della Social Card viene concesso con cadenza bimestrale, per massimo dodici mesi, in relazione alla composizione del nucleo familiare, secondo la seguente ripartizione.

    Sia

    (fonte sito Inps)

    Come informa il sito dell’Inps, ai nuclei familiari composti da un solo genitore con figli minorenni, come definito ai fini Isee e risultante nella Dsu, è attribuito ogni mese un ulteriore importo di 80 euro.

    Social Card 2017: requisiti per ottenere la Carta Sia

    Per richiedere la Carta Sia Social Card 2017 bisogna essere in possesso dei seguenti requisiti: essere cittadino italiano o comunitario; familiare di cittadino italiano o comunitario; cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo ed essere residente in Italia da almeno due anni, al momento della presentazione della domanda.

    Nessun componente del nucleo richiedente il sussidio della Social Card deve essere in possesso di autoveicoli immatricolati, la prima volta nei dodici mesi antecedenti la richiesta o di autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 cc (250 cc in caso di motoveicoli) immatricolati la prima volta nei tre anni precedenti la richiesta (eccetto gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista un’agevolazione fiscale in favore dei disabili).

    La composizione del nucleo familiare richiedente deve inoltre rispettare almeno uno dei seguenti requisiti:

    - presenza di un componente di età inferiore ai 18 anni;

    - presenza di una persona con disabilità e di almeno un suo genitore;

    - presenza di una donna in stato di gravidanza accertata.

    La famiglia richiedente Social Card 2017 deve essere inoltre in possesso di un valore Isee inferiore o uguale a 3.000 euro.

    I componenti non devono godere di ulteriori trattamenti economici, di natura previdenziale, indennitaria o assistenziale concessi dallo Stato o da altre pubbliche amministrazioni che siano superiori a 600 euro mensili, elevati a 900 euro in caso di presenza nel nucleo di persona non autosufficiente.

    Inoltre nessun componente del nucleo deve risultare titolare di:

    - prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego (NASpI);

    - assegno di disoccupazione (Asdi);

    - altro ammortizzatore sociale di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria;

    - carta acquisti sperimentale.

    Come fare domanda per la Social Card 2017

    La domanda per la Social Card 2017 deve essere presentata al comune di residenza da un componente del nucleo familiare tramite il modulo disponibile online sul sito dell’Inps (alla pagina “SIA: Sostegno per l’Inclusione Attiva”).

    Al momento della presentazione della domanda per la Carta Sia 2017, il richiedente deve essere in possesso di un’attestazione Isee in corso di validità.

    Entro 15 giorni dalla presentazione della domanda il comune invia le richieste di ammissione all’INPS che, nei successivi dieci giorni, svolge i controlli per verificare la presenza dei requisiti Social Card.

    In caso di esito positivo, il cittadino riceve da Poste Italiane SpA la comunicazione per il ritiro della Carta Sia, la carta di pagamento elettronica contenente il sussidio.