Spesometro 2017, proroga ufficiale al 16 ottobre

Spesometro 2017 con ennesima proroga nella scadenza: il sistema telematico non è ancora stabile. L'Agenzia delle Entrate comunica la data della nuova proroga ufficiale e il viceministro Casero tranquillizza tutti spiegando che 'Dal momento in cui il sistema sarà pienamente funzionante e testato verrà concesso un congruo numero di giorni per la trasmissione dei dati'. Il Consiglio nazionale dei commercialisti (Cndcec) pretende chiarezza.

da , il

    Spesometro 2017, proroga ufficiale al 16 ottobre

    E’ giunta la notizia della proroga dello Spesometro, con la comunicazione ufficiale di un ulteriore slittamento della data di scadenza per l’invio delle fatture online. Come annunciato da Luigi Casero, vice ministro dell’Economia, tutti gli interessati avranno più tempo per adempiere agli obblighi dello Spesometro grazie alla scadenza prorogata. I contribuenti possono dunque comunicare i dati all’Agenzia delle Entrate entro la scadenza del 16 ottobre. Anche se la causa della proroga nella scadenza dello Spesometro, ossia il sistema andato in tilt in questi giorni non è ancora stato completamente ripristinato da Sogei, la società controllata dal Tesoro che gestisce i sistemi informatici.

    La proroga nella scadenza dello Spesometro 2017 è stata causata da un problema nel sistema telematico utilizzato per immettere e gestire i dati delle fatture dei contribuenti, così come vuole lo Spesometro 2017. I disservizi informatici hanno quindi creato problemi nella funzionalità della pagina web, che al momento sono state parzialmente ristabilite. Per questo motivo il ministero dell’Economia ha deciso di rinviare questa nuova proroga alla scadenza dello Spesometro, al 16 ottobre. Qui il comunicato.

    Lo spesometro 2017 prorogato e in scadenza il 5 ottobre 2017 , ha subito un’ulteriore proroga, come chiesto da giorni dall’Associazione Nazionale dei Commercialisti con diversi comunicati. Troppe le problematiche irrisolte; il sistema tuttora non funziona, i file inviati vengono scartati senza motivo e il call-center dedicato è andato in tilt, lasciando i professionisti e i clienti in balia di un sistema che non funziona.

    SPESOMETRO PROROGA SCADENZA

    Proprio per dare tempo ai tecnici di risolvere tali problematiche è stata concessa un’ulteriore proroga nella scadenza dello Spesometro 2017, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il Provvedimento che dispone il differimento al 16 ottobre 2017 del termine di scadenza per la trasmissione dei dati delle fatture emesse e ricevute. Il motivo, come accennato, è stato l’irregolare funzionamento del servizio telematico denominato “Fatture e Corrispettivi”, attraverso il quale entro i giorni dal 22 al 25 settembre 2017 gli interessati dovevano comunicare i dati fiscali relativi al primo semestre 2017.

    SPESOMETRO: IL DECRETO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

    Il nuovo rinvio dello spesometro arriva attraverso un decreto della presidenza del Consiglio dei ministri. La data di ‘scadenza’ della proroga è stata stabilita al 16 ottobre nella speranza che i disservizi siano ampiamente terminati, nel frattempo. C’è chi ipotizza la possibilità di una nuova proroga dello spesometro a una data ancora successiva, ma per avere certezze occorre attendere almeno l’inizio della prossima settimana.

    NO A SANZIONI PER RITARDI NELLO SPESOMETRO

    Ricordiamo che nel Comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate era già chiarito che “Gli uffici dell’Agenzia, ove riscontrino obiettive difficoltà per i contribuenti, valuteranno la possibilità di non applicare le sanzioni per meri errori materiali e/o nel caso in cui l’adempimento sia stato effettuato dopo il 5 ottobre, ma entro i 15 giorni dall’originaria scadenza”, ossia entro il 13 ottobre. Casero ha dunque ribadito anche che non ci saranno sanzioni per i ritardi nella presentazione dello spesometro, con la moratoria ora la data della scadenza è slittata al 16 ottobre.