Supermercati, la classifica dei più convenienti: ma fare la spesa in posti diversi fa risparmiare

I supermercati più convenienti in un'indagine di Altroconsumo: 'Si può arrivare a spendere meno della metà per lo stesso prodotto da un punto vendita all'altro'

da , il

    Supermercati, la classifica dei più convenienti: ma fare la spesa in posti diversi fa risparmiare

    Altroconsumo ha stilato la classifica dei supermercati più convenienti ma consiglia di fare la spesa in posti sempre diversi per risparmiare di più. Questo perché il prezzo di un prodotto può variare da un supermercato all’altro, a prescindere dall’eventuale offerta. E non sottovalutate i prodotti con il marchio del supermarket: spesso sono i migliori.

    Qual è il supermercato più conveniente? Altroconsumo, come ogni anno, ha stilato la classifica dei supermercati. Suddivisi in fasce: da quelli dove acquistare roba di marca ai discount. La classifica è stata stilata in base alla rilevazione di 1.186.000 prezzi dei prodotti più comuni (in riferimento al paniere Istat) in 1017 punti vendita.

    La classifica dei supermercati più convenienti

    Ebbene, Auchan è il supermercato migliore per la spesa media, dalla fascia alta a quella medio-bassa. A seguire Ipercoop e Interspar.

    Per quanto riguarda i prodotti di marca, il top è Esselunga. A seguire Alì (catena presente però solo in Veneto) e U2 Supermercato.

    Auchan, U2 Supermercato e Conad Ipermercato sono i migliori per la spesa solo con prodotti a marchio commerciale, ossia quelli della catena di riferimento.

    Per quanto riguarda i discount, i migliori sono, a pari merito, Lidl ed Eurospin, seguiti da In’s Mercato.

    Come risparmiare facendo la spesa

    Il trucco per risparmiare? Non fossilizzarsi sullo stesso supermercato, ma variare. A prescindere dalle offerte. Il risparmio maggiore, conferma Altroconsumo, è proprio per i consumatori poco abitudinari.

    Del resto il prezzo di un prodotto può variare da un posto all’altro, e di tanto. Prendiamo un pacco di pasta De Cecco. Il costo può oscillare, promozioni a parte, da 1,14 a 2,70 euro. Insomma, girare più supermercati significa risparmiare.

    Parola di Marco Buffon, curatore dell’indagine di Altroconsumo: “In questo momento c’è una vasta offerta, e molto differenziata, soprattutto nelle grandi città, tanto che il risparmio annuale potrebbe arrivare anche fino a 1000 euro, considerata una spesa media annua di un po’ più di 6.300 euro l’anno per una famiglia tipo. Le differenze di prezzo sono molto ampie, si può arrivare a spendere meno della metà per lo stesso prodotto da un punto vendita all’altro”.

    Un altro consiglio? Non snobbate i prodotti con il marchio del supermercato: “Molto spesso dalle nostre indagini risulta che il prodotto di migliore qualità è quello della marca del supermercato, o del discount. E poi bisogna andare alla ricerca del prezzo migliore per quello specifico prodotto, lasciando perdere le promozioni”.