Come incassare una vincita al Superenalotto

Superalotto fortunato? Se avete vinto allora dovete assolutamente sapere alla perfezione come incassare una vincita al Superenalotto!

da , il

    Come incassare una vincita al Superenalotto

    ‘Ho vinto al Superenalotto e non so come avere i soldi, tu sai dirmi come incassare una vincita al Superenalotto?‘: questa è la domanda del giorno. Immagino che una persona qualunque, sebbene giochi anche spesso e ripetutamente nell’arco dell’anno, non sappia affatto come fare a incassare una vincita di un certo tipo, che sia al Superenalotto o alla Lotteria. Che deve fare un vincitore che deve provvedere all’incasso della somma vinta? Vediamo di seguito un piccolo vademecum essenziale per incassare il Jackpot del Superenalotto.

    Innanzi tutto, per incassare una vincita al Superenalotto occorre dimostrare di avere vinto e quindi di essere in possesso della ricevuta di gioco vincente. Questa può essere cartacea, se la giocata è stata fatta in una ricevitoria, oppure ‘virtuale’, cioè si tratta di una stampa nel caso di chi gioca e vince al Superenalotto online. Vediamo i dettagli.

    COME FACCIO A DIMOSTRARE CHE SONO VINCITORE AL SUPERENALOTTO?

    Occorre, come accennato, avere con sé la ricevuta di gioco, che, ricordiamo, è un semplice titolo al portatore. Questo significa che qualunque persona possieda in mano quel titolo vincente può andarlo a incassare perché chi lo possiede è considerato il vincitore. State molto attenti a custodire il vostro titolo, la ricevuta di gioco in questo caso è essenziale per poter incassare. Se invece avete vinto al Superenalotto Online occorre avere la stampa dettagliata della giocata vincente effettuata e il codice di identificazione del proprio conto di gioco online.

    QUALI DOCUMENTI DEVO PRESENTARE PER INCASSARE LA VINCITA AL SUPERENALOTTO?

    Per incassare una vincita al Superenalotto occorre essere in possesso e presentare (poi vedremo a chi): l’originale della ricevuta di gioco vincente, perfettamente integra e leggibile in ogni sua parte (o la stampa della giocata virtuale in caso di vittoria al Superenalotto Online), un proprio documento di riconoscimento valido, va benissimo la carta d’identità, e il proprio codice fiscale. Altro dettaglio da tenere a mente: la ricevuta di gioco, che vi consente, come abbiamo detto, di riscuotere la vincita legittimamente, deve essere originale e leggibile.

    A CHI DEVO DARE I DOCUMENTI PER INCASSARE IL PREMIO?

    Premettendo che il vincitore è tutelato dal rispetto sulla privacy e in nessun caso, a meno di sua specifica volontà, Sisal potrà comunicare la sua identità a terze parti, dipende dalla somma della vincita. Ovvero:

    PER VINCITE FINO A 520 euro il premio vinto può essere ritirato, in denaro contante o con assegno bancario non trasferibile, direttamente in una qualsiasi ricevitoria abilitata al gioco del SuperEnalotto, quindi in un qualsiasi punto di vendita Sisal. ATTENZIONE: in caso di bonifico, non dimenticate il codice Iban per l’accredito della somma. Se invece la giocata è stata fatta online l’accredito avverrà direttamente sul conto di gioco.

    PER VINCITE MAGGIORI DI 520 E FINO A 5.200 euro il premio in denaro può essere ritirato, in contanti (limite di 5.000), via bonifico bancario o con assegno bancario non trasferibile, nel punto vendita in cui è stata giocata la schedina vincente, oppure presso un punto pagamento premi SISAL. ATTENZIONE: in caso di bonifico, non dimenticate il codice Iban per l’accredito del premio. Se la giocata è stata fatta online l’accredito sarà effettuato direttamente sul conto di gioco.

    PER VINCITE DA 5.200 a 52.000 euro il premio può essere ritirato solo con bonifico bancario, ma prima occorre aver eseguito la prenotazione del pagamento in uno degli specifici punti vendita fisici che sono stati abilitati al pagamento di questi premi, che son i Punti Pagamento Premi o Uffici Premi di Sisal.

    PER VINCITE MAGGIORI DI 52.000 euro, la riscossione del premio può avvenire solo presentandosi personalmente, con i documenti riportati sopra, negli uffici premi Sisal. I documenti per l’incasso del premio milionario vanno dunque esibiti all’Ufficio Premi Sisal, le cui sedi, lo ricordiamo, sono a Milano in Via A. Tocqueville, 13 o a Roma in Via Sacco e Vanzetti, 89. Per comodità riportiamo anche l’orario di apertura, che è dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

    ENTRO QUANDO BISOGNA INCASSARE LA VINCITA AL SUPERENALOTTO

    La riscossione della vincita deve avvenire entro il 60° giorno successivo alla pubblicazione del Bollettino Ufficiale Generale andando direttamente in ricevitoria o presso un Punto Pagamento Premi, mentre si può riscuotere entro il 90° giorno successivo alla pubblicazione del Bollettino Ufficiale in caso di riscossione presso gli Uffici Premi di Sisal S.p.A.

    Se il vincitore non si presenta per l’incasso entro i termini previsti, l’intera somma sarà versata all’erario, mentre il pagamento verrà effettuato entro 30 giorni solari dalla data di consegna della ricevuta vincente di partecipazione al gioco.

    QUANTE TASSE BISOGNA PAGARE DOPO AVER VINTO AL SUPERENALOTTO

    Le commissioni di incasso sono a carico del vincitore e si applicano secondo quanto segue:

    zero euro in caso di vincite fino a 100,00 euro

    1,03 euro per vincite comprese tra 100,01 e 300,00 €

    3,10 euro per somme comprese tra 300,01 e 1.000,00 €

    6,20 euro per vincite comprese tra 1.000,01 e 5.200,00 €

    Per vincite fino a 52.000,00 euro si applica una commissione di 5,16 euro per le prenotazioni del bonifico nei Punti Pagamento Premi.

    La ritenuta sull’importo vinto eccedente il valore di 500 € è del 12% a partire dal 1º ottobre 2017. Fino al 30 settembre è del 6%.