Scuola, assunzioni 2017/2018: chi sono gli interessati

In totale saranno 58mila i posti disponibili, che verranno così suddivisi: 51.773 docenti, 6.260 amministrativi, 259 dirigenti scolastici e 56 educatori.

da , il

    Scuola, assunzioni 2017/2018: chi sono gli interessati

    Nuove notizie dal mondo della scuola: le assunzioni per l’anno 2017-2018, su cui il 7 agosto c’è stato il via libera del Governo con l’ultima riunione del Consiglio del Ministri prima della pausa estiva, saranno in totale 58mila unità, tra professori, presidi e personale Ata. I provvedimenti, emanati in tre diversi decreti, sono stati resi noti dal Ministro per la Pubblica amministrazione, Marianna Madia, sul suo profilo Twitter.

    Scuola, assunzioni 2017-2018: le suddivisioni dei posti

    Le assunzioni nella scuola per l’anno 2017/2018, che erano già state annunciate dal Ministro per la Pubblica Istruzione Valeria Fedeli, comprendono 51.773 docenti su posti vacanti e disponibili, di cui 38.380 su posti comuni e 13.393 su posti di sostegno, a cui si aggiungono 56 unità di personale educativo. E’ stata approvata anche l’assunzione a tempo indeterminato, su posti effettivamente vacanti e disponibili, di 6.260 unità di personale Ata, 259 dirigenti scolastici e 56 educatori. Il totale definitivo di 58.348 nuovi posti.

    La suddivisione delle nuove assunzioni dovrebbe essere la seguente:

    Infanzia:

    2733 nomine su posti comuni;

    1317 nomine su posti di sostegno.

    Primaria:

    6685 nomine su posti comuni;

    4836 nomine su posti di sostegno.

    Secondaria I grado:

    14016 nomine su posti comuni;

    5920 nomine su posti di sostegno.

    Secondaria II grado:

    14228 nomine su posti comuni;

    1320 nomine su posti di sostegno.

    Licei Musicali:

    718 nomine.

    In aggiunta:

    61 posti per il personale educativo.

    Scuola, assunzioni 2017-2018: le modalità di selezione

    Quali saranno le modalità di selezione per gli insegnanti? La procedura è quella del concorso che dovrà tenere conto del fatto che i circa 52mila posti riservati agli insegnanti comprendono 13.393 insegnanti di sostegno, di cui la metà sarà presa dalle graduatorie di merito, l’altra dalle liste ad esaurimento. Questa nuova ondata di assunzioni nella scuola ha il merito di sanare, anche se solo parzialmente, una situazione in cui il precariato era ormai una costante da troppo tempo ignorata.

    Scuola, assunzioni 2017-2018: il calendario

    Il ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, circa un mese fa aveva annunciato che le nuove assunzioni nella scuola sarebbero state convalidate entro il 14 agosto. Questo era il calendario delle nuove assunzioni insegnanti nella scuola per l’anno 2017-2018:

    -’Le assunzioni dovranno essere effettuate entro il 5 agosto con l’assegnazione dell’ambito agli aspiranti interessati, scorrendo prima le graduatorie di merito dei concorsi per esami e titoli e successivamente le graduatorie a esaurimento’.

    -’Dal 7 agosto al 12 agosto i neoassunti (ad eccezione dei beneficiari della precedente ex legge 104, ai quali la scuola sarà subito direttamente assegnata dall’UST) saranno destinatari della proposta di incarico da parte dei dirigenti scolastici’.

    -’L'azione surrogatoria di assegnazione alla scuola da parte degli uffici per i neoassunti che risultassero senza incarico è prevista per il 16 agosto’.