Alitalia, Sardegna a rischio: la compagnia non partecipa al bando, Cagliari rimane senza voli

Voli Alitalia in Sardegna a rischio: la compagnia di bandiera, in amministrazione straordinaria, non ha partecipato al bando per la continuità territoriale con l’isola e Cagliari resta scoperta. Almeno per ora: probabile un nuovo bando

da , il

    Alitalia, Sardegna a rischio: la compagnia non partecipa al bando, Cagliari rimane senza voli

    Voli Alitalia in Sardegna a rischio. La compagnia di bandiera, in amministrazione straordinaria, non ha partecipato al bando per la continuità territoriale con l’isola, e Cagliari resta così scoperta. Almeno per ora, in attesa del probabile nuovo bando.

    Cos’è la continuità territoriale? Si tratta di un sistema, un servizio pubblico regolato da norme europee, che consente di godere di tariffe agevolate ai residenti di zone difficilmente raggiungibili.

    Tra cui Pantelleria, Lampedusa e, appunto la Sardegna.

    La Regione Sardegna, in questo caso, attraverso il bando ha chiesto determinate condizioni (numero di voli giornalieri, tariffe bloccate con graduazioni per residenti e non residenti) offrendo in cambio alla compagnia un contributo.

    CRISI ALITALIA, LE CONFESSIONI DI UNA EX HOSTESS

    Contributo che in questo bando aveva un tetto massimo di 51 milioni all’anno per quattro anni. Il bando prevedeva inoltre 77,8 milioni per le tratte Roma-Cagliari e 47 milioni per Milano-Cagliari.

    Condizioni considerate «economicamente insostenibili» da Alitalia, che non ha partecipato al bando. Come Ryanair, tra l’altro.

    Meridiana e Blue Air per Olbia e Alghero

    Le uniche candidate al bando per la continuità territoriale in Sardegna sono state Meridiana (tratte Olbia-Roma e Olbia-Milano) e la rumena Blue Air (Alghero-Fiumicino e Alghero-Linate). Meridiana ha spiegato però di aver partecipato solo per «senso di responsabilità» perché la Regione ha «sottostimato i costi per le compagnie». E ha aggiunto che era interessata anche alle rotte da e per Cagliari, ma «di fronte all’evidenza dei numeri non è stato possibile partecipare».

    Sindaco Cagliari: «Chiediamo nuova gara»

    Cagliari, il capoluogo, rimane così scoperta. Da ottobre in poi (è il mese in cui resteranno in vigore le attuali condizioni) rischia di non essere collegata con nessuna città italiana.

    «Chiediamo che si predisponga immediatamente una nuova gara e contestualmente si attivino tutte le procedure amministrative per garantire il servizio alle stesse condizioni e a uguali tariffe per i prossimi mesi», afferma il sindaco di Cagliari Massimo Zedda.

    Cosa succede a chi ha fatto già il biglietto?

    E ora che succede? Presto per dirlo, e per dare indicazioni a chi abbia già acquistato il biglietto per un volo da o per la Sardegna nel prossimo autunno. Non dovrebbero comunque esserci problemi, almeno nell’immediato. Si tratta infatti di una situazione di stallo: in attesa di un nuovo bando più vantaggioso per le compagnie (o almeno meno svantaggioso), ci sarà una proroga di sette mesi al servizio.