Equitalia: debiti cancellati con una sola istanza

Un imprenditore lombardo è riuscito a ottenere l'annullamento del debito tributario con Equitalia, solo per il fatto che il Fisco non aveva risposta a una sua lettera.

da , il

    Equitalia: debiti cancellati con una sola istanza

    La questione debiti con Equitalia è sempre estremamente attuale, soprattutto ora che la società sta per essere sopressa, lasciando il posto all’Agenzia delle Entrate-Riscossione. La risposta all’emblematico quesito, se i debiti tributari possano essere cancellati, arriva dalla Commissione tributaria Regionale della Lombardia, che ha annullato alcune cartelle per un valore di oltre 100.000,00 euro, in ragione della mancata risposta del Fisco a una semplice lettera inviata all’ente dal contribuente.

    La Commissione tributaria Regionale della Lombardia ha ricalcato la sentenza di primo grado emessa dalla Commissione Tributaria Provinciale di Milano, confermando l’annullamento del debito tributario di un imprenditore lombardo. Il contribuente protagonista di questa vicenda aveva ricevuto alcuni atti esattoriali e non essendo d’accordo con quanto preteso da Equitalia, ha subito inviato una lettera all’Ente di Riscossione, per contestare la legittimità della richiesta. In tutta risposta Equitalia, anziché sospendere l’operazione avviata per verificare quanto dichiarato dal contribuente, ha provveduto a notificare al cittadino una comunicazione di ipoteca.

    A quel punto il contribuente non ha avuto altra scelta che impugnare la comunicazione preventiva di iscrizione ipotecaria e gli annessi atti esattoriali, sostenendo che il debito Equitalia era venuto meno ‘a causa della mancata risposta da parte del Fisco, all’istanza formulata dal ricorrente ai sensi dell’art.1, commi 537 e seguenti, della Legge n.228/2012′ (come riportato da Altalex).