Ape pensione anticipata ultime notizie: in Gazzetta ufficiale i decreti attuativi dopo la manovra correttiva

Ultime notizie su APE pensione anticipata: oggi ancora si attende la pubblicazione dei decreti attuativi in Gazzetta Ufficiale. Dopo questo fondamentale passo chi ha diritto può fare domanda per l'Ape social: interessati soprattutto i precoci Quota 41

da , il

    Ape pensione anticipata ultime notizie: in Gazzetta ufficiale i decreti attuativi dopo la manovra correttiva

    Ultime notizie sulle pensioni oggi lunedì 12 Giugno: ci sono aggiornamenti per quel che riguarda l’APE, la pensione anticipata i cui decreti attuativi sono attesi in Gazzetta Ufficiale per poter prendere il via ufficialmente. Ebbene, la novità è che la pubblicazione dei decreti seguirà l’approvazione della manovra correttiva attesa per martedì 13 Giugno. Segnaliamo quindi ancora dei ritardi nell’iter della riforma delle pensioni, ma sappiamo che i futuri aspiranti pensionati potranno fare domanda entro il prossimo 15 luglio, e per chi ne ha diritto i pagamenti dell’assegno pensionistico verranno retrodatati al primo maggio 2017, giorno in cui, in teoria, sarebbe dovuta entrare in vigore la riforma delle pensioni.

    LEGGI ANCHE COME FUNZIONA IL CUMULO DEI CONTRIBUTI PER CHI CHIEDE L’APE SOCIAL

    APE ULTIME NOTIZIE SULLA PENSIONE ANTICIPATA

    Moltissimi pensionati stanno aspettando la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dei Decreti Attuativi per l’Ape Social. Soprattutto i precoci quota 41 , per i quali l’INPS ha illustrato le novità sulle pensioni: quindi sono stati chiariti tutti i punti del beneficio e le modalità per fare la domanda di pensione anticipata con 41 anni di contributi versati. La scadenza per presentare la domanda di pensione anticipata social è il 15 luglio, ma il provvedimento è retroattivo, quindi il primo assegno che verrà erogato si riferirà alla data del primo maggio 2017.

    LEGGI QUI TUTTE LE NOVITA’ PER I PRECOCI QUOTA 41

    PENSIONI NEWS ULTIMISSIME: APE VOLONTARIA E RITA NON PERVENUTE

    Come accennato, per vedere l’attuazione definitiva della riforma delle pensioni e permettere ai lavoratori di cominciare a fare le domande di pensione anticipata all’INPS, occorre la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Si tratta della prima fase della riforma pensionistica, quella che riguarda la cosiddetta APE Sociale, mentre per l’APE volontaria non ci sono ultime notizie di rilievo: questo capitolo della pensione anticipata, insomma, è stato al momento messo da parte dal governo in favore della conclusione della riforma (e dell’avvio) dell’Ape social, sicuramente più ‘sentita’ dai lavoratori. In definitiva tra le ultimissime news sulle pensioni non possiamo non evidenziare l’incredibile ritardo sulla tabella di marcia dell’Ape volontaria e della RITA, la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata pensata per i dipendenti, sia pubblici che privati e lavoratori autonomi, con età minima di 63 anni e un’anzianità contributiva minima nel sistema di previdenza obbligatoria di 20 anni. Neppure al Consiglio di Stato ne sanno niente, a dimostrazione che il governo sta lavorando ad altre priorità, come la legge elettorale in previsione di eventuali elezioni anticipate.

    LEGGI ANCHE IN PENSIONE A 70 ANNI: LA PREVISIONE PER I PROSSIMI 10 ANNI