Crisi Alitalia: cosa rischia chi ha già acquistato un biglietto o vuole farlo?

Domande e risposte sugli scenari pratici della crisi Alitalia: cosa succede con i biglietti già acquistati, con le prenotazioni dei voli Alitalia o ai possessori della tessera fedeltà Millemiglia

da , il

    Crisi Alitalia: cosa rischia chi ha già acquistato un biglietto o vuole farlo?

    Con la crisi di Alitalia, cosa rischia chi ha già acquistato un biglietto o vorrebbe farlo? E cosa succede con le prenotazioni dei voli o ai possessori della tessera fedeltà Millemiglia? Ecco una serie di domande e risposte sugli scenari pratici della crisi di Alitalia.

    Una crisi che si annuncia disastrosa dopo che oltre due terzi dei lavoratori di Alitalia ha bocciato l’intesa tra sindacati e azienda per il salvataggio della compagnia di bandiera. La vittoria del No al referendum di Alitalia ha infatti aperto le porte dell’amministrazione controllata e della liquidazione. Insomma, Alitalia mai come oggi è a rischio fallimento.

    Crisi Alitalia: cosa succede a chi ha prenotato un volo Alitalia a maggio?

    Alitalia ha informato che «il programma e l’operatività dei voli non subiranno al momento modifiche». Al momento, appunto: come riferisce il Corriere della Sera, infatti, a diversi impiegati di aziende private che avevano confermato biglietti Alitalia, è stato riprenotato il viaggio con altre compagnie.

    Crisi Alitalia: cosa rischia chi vuole acquistare un volo Alitalia per l’estate?

    Al momento è sconsigliato acquistare voli Alitalia per l’estate. Secondo fonti Alitalia ci sarebbero infatti soldi per volare solo due o tre settimane. Molte aziende straniere, a conferma di ciò, hanno invitato i dipendenti a non acquistare voli con la compagnia italiana. Eppure è ancora possibile acquistare un biglietto per luglio o agosto sul portale di Alitalia: tuttavia questo non garantisce che il volo venga effettivamente effettuato.

    Alitalia rischia di perdere la licenza?

    La compagnia di bandiera dovrebbe ottenere una licenza provvisoria, da rinnovare ogni mese, per continuare a volare. La decisione spetta all’ENAC (l’Ente nazionale dell’aviazione civile). Il presidente Vito Riggio ha spiegato che l’ENAC «è disponibile a lasciare il certificato di operatore aereo (Coa) all’Alitalia in attesa che nell’arco di un paio di giorni venga nominato il commissario, dopodiché la licenza verrà sospesa e al commissario, verificato che abbia a disposizione le risorse sufficienti, verrà concessa un’autorizzazione temporanea rinnovata mese per mese». L’ENAC non si sbilancia sulla possibilità di prenotare oltre i termini dell’autorizzazione temporanea.

    Crisi Alitalia: quali conseguenze sulle prenotazioni?

    La crisi Alitalia si ripercuoterà negativamente sulle prenotazioni, con un peggioramento ulteriore delle condizioni economiche. Meno prenotazioni significa infatti prosciugamento più veloce delle casse già semivuote.

    Cosa succede ai possessori della tessera fedeltà MilleMiglia?

    La tessera MilleMiglia è un programma fedeltà di Alitalia che garantisce punti ogni volta che i possessori viaggiano con la compagnia italiana o un suo partner. Secondo Alitalia i soci MilleMiglia sono 5 milioni nel mondo, di cui 3,3 milioni in Italia. Con la crisi Alitalia, i possessori della tessera rischiano di non riuscire a recuperare il credito o parte di esso perché l’iter sarebbe complesso.