NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Modello 730, detrazioni spese scolastiche e universitarie: guida per il contribuente

Modello 730, detrazioni spese scolastiche e universitarie: guida per il contribuente

In dichiarazione dei redditi - modello 730/2017 - è possibile la detrazione per spese scolastiche e universitarie relative al periodo d’imposta 2016 per un importo massimo di 564,00 euro per ciascuno studente. Ecco il nostro speciale su 'detrazioni scuola'

da in Detrazioni fiscali, Dichiarazione dei redditi, Economia, Fisco, Modello 730
Ultimo aggiornamento:
    Modello 730, detrazioni spese scolastiche e universitarie: guida per il contribuente

    Ecco una guida sulle detrazioni per spese scolastiche e universitarie da riportare nel modello 730 per ottenere uno sconto Irpef sulla dichiarazione dei redditi 2017. I genitori di figli che vanno all’asilo, alle scuole elementari, alle scuole medie, alle scuole superiori o all’università possono detrarre le spese riguardanti scuola e istruzione sostenute l’anno precedente, quindi possono usufruire di una detrazione del 19%. Ma nello specifico, quali sono le spese detraibili per istruzione, scuola e università? Vediamo di seguito un quadro completo sull’argomento utile per il contribuente.

    Come detto, le spese per la scuola sono detraibili nel modello 730/2017, quindi con la dichiarazione dei redditi è possibile detrarre gli importi usati per spese di istruzione. Secondo quanto stabilito dal TUIR, le detrazioni spese scolastiche si applicano a:

    - asilo nido, scuola primaria, scuole medie inferiori e superiori (sia statali che paritarie), università;
    - corsi di perfezionamento e/o di specializzazione, effettuati presso istituti o università italiane o straniere, pubbliche o private, in misura non superiore a quella pagata per le tasse e i contributi degli istituti statali italiani;
    - master e dottorati di ricerca;
    - test di ammissione all’università.

    Ecco l’elenco di tutte le detrazioni per spese scolastiche da inserire nel modello 730/2017, ricordando che per richiedere il diritto occorre aver conservato i documenti che attestano la spesa, quindi le ricevute di pagamento, eventuali bollettini postali o bonifici, e in mancanza di questi, una certificazione (della scuola, del Comune o della società esterna) che attesti il versamento di un dato importo. Per la detrazione relativa al servizio di mensa, il bollettino postale o bonifico bancario dovranno contenere i seguenti dati: 1) beneficiario dell’importo; 2) causale del versamento – servizio mensa scolastica; 3) scuola frequentata e nome dell’alunno. Sono dunque detraibili le seguenti spese scolastiche:

    - Tassa di iscrizione o frequenza alla scuola;
    - Spesa per la mensa scolastica (compresa l’assistenza al pasto);
    - Contributi obbligatori o contributi volontari;
    - Erogazioni liberali deliberate dalle scuole e finalizzate alla frequenza scolastica, a patto che abbiano obiettivi diversi dalle donazioni alle scuole dirette all’innovazione tecnologica, all’edilizia scolastica o all’ampliamento dell’offerta formativa, per le quali vige la detrazione 19% senza soglia massima.

    Attenzione: non rientrano nelle detrazioni scuola le spese effettuate per lo scuolabus, per gli acquisti di cancelleria e per i libri usati per la scuola secondaria.

    Con la dichiarazione dei redditi modello 730/2017 si può beneficiare della detrazione spese scolastiche relative al periodo d’imposta 2016 per un importo massimo di 564,00 euro per ciascun alunno o studente. Va detto che nella nuova Legge di Bilancio 2017 è stato introdotto un aumento graduale dell’importo detraibile con la dichiarazione dei redditi per le spese scolastiche nei prossimi 3 anni. Quindi a partire dal 2017, con la dichiarazione dei redditi modello 730 2017, relativo al periodo d’imposta 2016, cambiano i limiti di spesa. Vediamo le novità nel dettaglio, ecco una tabella riassuntiva dei nuovi importi di detrazione Irpef 19% per spese scolastiche:

    Periodo d’imposta Importo di Spesa Aliquota detrazione Irpef Importo massimo detrazione
    2016 564,00€ 19% 107,16€
    2017 717,00€ 19% 136,23€
    2018 786,00€ 19% 149,34€
    2019 800,00€ 19% 152,00€

    Vediamo nel dettaglio a cosa si riferisce la detrazione spese scolastiche per l’iscrizione a università e corsi di specializzazione pubblici o privati:
    - tasse pagate per iscrizione a laurea triennale, master e specialistica;
    - spese per ricongiunzione di carriera;
    - iscrizione all’appello di laurea e rilascio della pergamena;
    - frequenza a corsi singoli, finalizzati o meno all’ammissione a un corso di laurea magistrale;
    - iscrizione a test d’ingresso;
    - trasferimenti di ateneo;
    - passaggi di corso.

    740

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Detrazioni fiscaliDichiarazione dei redditiEconomiaFiscoModello 730
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI