Congedo facoltativo paternità: stop dal governo

Il governo ha fatto dietrofront sul congedo facoltativo per i papà: il congedo di paternità viene dunque dimezzato a due giorni

da , il

    Congedo facoltativo paternità: stop dal governo

    Le ultime notizie sul congedo di paternità non sono positive. Il governo ha infatti fatto dietrofront sul congedo facoltativo per i papà. «La misura non è stata prorogata», ha annunciato l’Inps. Da quest’anno i giorni di congedo tornano quindi due.

    Il congedo di paternità per i padri lavoratori dipendenti l’anno scorso era di quattro giorni: due obbligatori e due facoltativi. I giorni facoltativi venivano sottratti a quelli della mamma. Da quest’anno si torna ai soli due giorni obbligatori.

    La possibilità di ottenere anche i due giorni facoltativi, come spiega l’Inps, è limitata «ai soli figli o figlie nati, adottati o in affidamento nel 2016». «Questa opportunità era stata introdotta in via sperimentale dalla riforma del mercato del lavoro del 2012 ed è stata prorogata per il 2016 con la legge di Stabilità a cui però non è seguito un analogo provvedimento nella legge di Bilancio di quest’anno», spiega l’Inps, precisando che i papà potranno usufruire del congedo facoltativo entro i primi cinque mesi del 2017.