Dichiarazione dei redditi 2017, mensa e gite scolastiche saranno detraibili

Novità importanti per il prossimo 730: non solo agevolazioni per i genitori, ma anche per i disabili e per chi ha assunto badanti

da , il

    Dichiarazione dei redditi 2017, mensa e gite scolastiche saranno detraibili

    Il prossimo modello 730, quello per dichiarare i redditi del 2017, avrà due significative novità: sarà infatti possibile detrarre i costi sostenuti per la mensa e le gite scolastiche. Un bello sgravio per le famiglie. Lo prevede una circolare sul visto di conformità del prossimo 730, messa a punto dall’Agenzia delle Entrate e dalla Consulta dei Caf. L’ufficialità ci sarà tra oggi pomeriggio e domani mattina. La circolare prevede che la detrazione del 19 per cento, già prevista per le spese di frequenza scolastica, valga anche per la mensa e per i servizi integrativi come i pre e post scuola e l’assistenza al pasto.

    Ci sono anche altre misure. L’ok alla detrazione sulle spese per le gite scolastiche si accompagna infatti alla detrazione per l’assicurazione della scuola e per ogni altro contributo scolastico per l’ampliamento dell’offerta formativa, come i corsi di teatro o di lingue. Inserite nelle spese di istruzione universitaria, dunque detraibili, anche quelle sostenute per la frequenza degli istituti tecnici superiori. Gli studenti degli Its, dunque, potranno detrarre anche le spese per l’affitto.

    Ci sono buone notizie pure per i contributi previdenziali da pagare alle badanti. “Potranno essere dedotti anche nel caso in cui la persona addetta all’assistenza sia stata assunta tramite un’agenzia interinale e il contribuente li abbia quindi rimborsati all’agenzia stessa, a patto che quest’ultima rilasci un’idonea certificazione”. Scorrendo le altre novità del nuovo 730, c’è l’agevolazione per le spese sanitarie, riconosciuta ai disabili, che godranno dello stesso trattamento per l’acquisto della bici elettrica (e-bike) a pedalata assistita (vale per i soggetti con ridotte o impedite capacità motorie permanenti, a condizione che il contribuente faccia pervenire un certificato medico che colleghi la bici ai problemi di movimento).

    Il contribuente disabile avrà agevolazioni per l’acquisto di cucine con componenti meccaniche, elettroniche e informatiche finalizzate a facilitare il controllo dell’ambiente. Non sarà più necessario conservare la prescrizione medica per detrarre le spese sanitarie relative a particolari medicinali, anche veterinari, visite mediche e interventi. Nella circolare di Agenzia delle Entrate e Caf, c’è l’elenco dei documenti che i contribuenti devono presentare al Caf o al professionista abilitato per ottenere il visto di conformità. Una lista che sarà utilizzata pure dall’Agenzia che, in sede di controllo documentale, potrà richiedere soltanto i documenti indicati, fatta eccezione per i casi non previsti.