Sciopero aerei 20 marzo 2017, per Alitalia il 40% dei voli cancellati

Lunedì nero nel settore aereo a causa dello sciopero dei controllori di volo: Alitalia annuncia disagi possibili sia sui voli nazionali che internazionali, per un totale di circa il 40% dei voli cancellati nell'arco della giornata.

da , il

    Sciopero aerei 20 marzo 2017, per Alitalia il 40% dei voli cancellati

    Il 20 marzo 2017 c’è sciopero Alitalia. Gli aerei della compagnia saranno fermi a causa dello sciopero dei controllori di volo. E si annuncia almeno il 40% dei voli cancellati. Lo sciopero aereo sarà spalmato nell’arco della giornata, ad eccezione delle fasce orarie garantite, durante le quali i voli non subiranno modifiche. Di seguito vediamo ulteriori dettagli sugli orari, in più riportiamo la lista dei voli cancellati, e come fare per richiedere il rimborso del biglietto, nel caso in cui sia stato già acquistato.

    SCIOPERO 20 MARZO 2017

    Lo sciopero aereo Alitalia è stato proclamato per il 20 marzo 2017, da alcune sigle sindacali dei controllori di volo che si asterranno dal lavoro dalle ore 13 alle 17, mentre la sigla sindacale Cub Trasporti (e per gli aeroporti di Milano anche il sindacato Usb) ha confermato lo sciopero generale del comparto aereo per la stessa giornata. Saranno tutelate le fasce di garanzia, quindi ci saranno voli regolari nelle fasce orarie dalle ore 7 alle ore 10 e dalle ore 18 alle ore 21. A questo link puoi vedere il pdf con tutti i voli Alitalia cancellati.

    SCIOPERO ALITALIA: MISURE PER I PASSEGGERI

    In occasione dello sciopero Alitalia invita perciò i viaggiatori che hanno già acquistato un biglietto per volare il 20 marzo a verificare lo stato del volo prima di recarsi in aeroporto, chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o il numero +39.06.65649 (dall’estero), oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto. Inoltre, per cercare di offrire lo stesso il servizio alla maggior parte dei passeggeri con biglietto già acquistato, il 20 marzo sono previsti aerei più capienti per facilitare la riprotezione. “Negli aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Linate la Compagnia ha previsto un rafforzamento del proprio personale per assicurare la massima assistenza ai clienti, ed è stato anche incrementato il numero degli addetti al call center”, si legge in una nota diffusa da Alitalia.

    SCIOPERO ALITALIA: QUI COME FARE PER CAMBIARE PRENOTAZIONE, ITINERARIO O CHIEDERE IL RIMBORSO

    SCIOPERO ALITALIA IL 5 APRILE

    Lo sciopero aereo Alitalia è stato indetto dai sindacati dei dipendenti Alitalia (Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Ta) alla vigilia di un prossimo futuro ennesimo taglio all’occupazione al 51% (si parla di 2.037 esuberi per il personale di terra, ammortizzatori in scadenza per 400 dipendenti ) e taglio dei salari (lo stipendio degli assistenti di volo dovrebbe subire un taglio del 32%, quello dei piloti del 28% per gli addetti al medio raggio e del 22% per quelli a lungo raggio). “Il piano industriale è insostenibile: non c’è sviluppo ma solo un ridimensionamento forte dell’occupazione, dei salari e della flotta e richiederà una mobilitazione e risposte molto forti da subito”, fanno sapere i sindacati che si sono dichiarati pronti ad altre mobilitazioni. Un nuovo sciopero aereo unitario di 24 ore, infatti, è stato proclamato per il prossimo 5 aprile 2017.