Voucher Inps: Juventus campione d’Italia anche per i buoni lavoro

L'altra società di calcio a usarne tanti è la Fiorentina di Matteo Renzi

da , il

    Voucher Inps: Juventus campione d’Italia anche per i buoni lavoro

    La Juventus vince anche il campionato dei voucher lavoro. La società bianconera è infatti la squadra di calcio che nella stagione scorsa ha utilizzato più buoni lavoro Inps di tutte. Seguono i rivali storici della Fiorentina, la squadra del cuore di Matteo Renzi che, durante il suo governo, ne ha esteso la possibilità di utilizzo a tutti i settori professionali. I due club rientrano nella lista delle venti aziende italiane che più usano i voucher Inps per retribuire le prestazioni di lavoro accessorio.

    COSA SONO I VOUCHER? DOMANDE E RISPOSTE SUI BUONI LAVORO INPS

    Durante il campionato di Serie A 2015-16 la Juve, oltre a conquistare il tricolore sul campo, ha vinto anche lo scudetto dei voucher: ne ha utilizzati 147mila per pagare gli steward, ovvero gli addetti alla sicurezza negli stadi, le hostess delle zone vip e gli addetti dei punti vendita interni allo Juventus Stadium. Tutto in regola. Quello di steward e hostess rientra infatti a pieno titolo tra i lavori di tipo accessorio che, essendo svolti in modo saltuario, non sono riconducibili a contratti di lavoro veri e propri. «È una scelta di trasparenza e un’assunzione di responsabilità. Siamo un datore di lavoro diretto dal 2014 – ha spiegato Sergio Spinelli, capo delle risorse umane della società torinese – I voucher abbiamo cominciato a usarli allora e abbiamo ottenuto anche la certificazione dal ministero dell’Interno per la formazione degli steward».

    «Nel corso dell’ultimo triennio – continua Spinelli – abbiamo creato un bacino di addetti allo stadio che è cresciuto in maniera costante (1213 nella stagione 2014/2015 e 1482 nella stagione 2015/2016); ogni domenica mediamente utilizziamo circa 800 persone, direttamente attinte da questo bacino. Questo personale viene utilizzato per poche ore alla settimana e quindi non può essere gestito mediante il ricorso ai contratti di lavoro tradizionali. Grazie ai voucher, Juventus riesce a gestire e contrattualizzare la grande platea di lavoratori che collaborano in questa area nella massima trasparenza, garantendo le giuste tutele ma senza sottostare a formalismi eccessivi o inappropriati rispetto alla brevità del rapporto. Uno strumento ideale per gestire fabbisogni di personale da impiegare per poche ore alla settimana».