Il Gruppo Hera dà vita ad Hextra, piano di welfare aziendale per 8500 dipendenti

Il Gruppo Hera dà vita ad Hextra, piano di welfare aziendale per 8500 dipendenti

Una quota flessibile per il singolo lavoratore che sceglie come allocare la risorsa

da in Aziende, Economia, Lavoro, News Economia
Ultimo aggiornamento:
    Il Gruppo Hera dà vita ad Hextra, piano di welfare aziendale per 8500 dipendenti

    Un piano di welfare aziendale per migliorare la vita dei propri dipendenti. Con questo obiettivo il Gruppo Hera ha avviato a partire dal mese di luglio il progetto Hextra. Lo scopo di Hextra è quello di valorizzazione le iniziative di welfare già esistenti, armonizzandole e rendendole uguali per tutti i dipendenti.

    Tra le iniziative più importanti del piano, una quota flessibile di risorse che può essere allocata a piacere dal singolo lavoratore in base alle sue esigenze personali e familiari e contributi aggiuntivi offerti dall’azienda per l’istruzione dei figli dei dipendenti con determinati requisiti.
    Oltre all’educazione dei ragazzi, sono tante le aree tematiche di Hextra tra cui scegliere di investire e destinare la quota flessibile: salute e assistenza sanitaria, assicurazione e previdenza, servizi alla persona, benessere e sostegno al reddito.
    A usufruire del nuovo piano integrato di walfare aziendale sono 8.500 lavoratori del gruppo operanti in diverse aree e in diverse regioni d’Italia.

    “Siamo partiti con una lunga fase di ascolto che attraverso questionari e focus group ci ha permesso di capire come costruire un piano di welfare che potesse migliorare l’impegno finora profuso nell’interesse dei nostri dipendenti”, ha spiegato il presidente del gruppo Hera, Tomaso Tommasi di Vignano.

    Un progetto che ha come obiettivo anche quello di avere degli effetti positivi sul territorio grazie agli investimenti sui tanti servizi previsti.

    Chi lo desidera, infine, potrà destinare una parte del valore del proprio piano di welfare a favore di Hera Solidale, il progetto del Gruppo che da anni coinvolge i lavoratori nel sostegno alle tante iniziative di solidarietà che insistono sul territorio raggiunto dai servizi della multiutility.

    Il manager Tomaso Tommasi si dice orgoglioso: “Soluzione a cui siamo giunti ci soddisfa perché oltre ad aumentare le risorse ne consente un utilizzo più razionale e, soprattutto, dà ampio potere di scelta al lavoratore, che decide come gestirsi il proprio contributo in base alle sue esigenze personali e famigliari”.
    “Se consideriamo l’espansione e il consolidamento del gruppo, Hextra rappresenta un significativo passo in avanti che ci permette di creare valore ed efficienza nell’interesse di tutti i soggetti coinvolti, contribuendo a proteggere il portafoglio delle famiglie in un periodo economicamente non semplice come quello attuale”, conclude il manager.

    436

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AziendeEconomiaLavoroNews Economia
    PIÙ POPOLARI