NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Cose da sapere quando si vende una casa

Cose da sapere quando si vende una casa

Come fissare il prezzo di vendita e curare l'immagine

da in Economia, Mercato immobiliare
Ultimo aggiornamento:
    Cose da sapere quando si vende una casa

    Se avete deciso di vendere la casa ci sono delle cose da sapere. Vi forniamo una guida per spiegarvi i passaggi più importanti e darvi dei consigli per evitare di commettere errori. In molti decidono di vendere la casa per comprarne un’altra oppure, se si tratta di seconda casa, perché non riescono più a rientrare con i costi. La vendita per comprare un’altra casa è sicuramente la più delicata in quanto il bisogno incombente di denaro rischia di far commettere errori, come svendere l’appartamento.

    Una volta che si è deciso di vendere la casa, bisogna stabilire il prezzo. Per conoscere il valore della casa bisogna fare un’indagine di mercato della zona e affidarsi ai professionisti del settore come ingegneri o geometri. Oltre a stabilire il prezzo, bisogna anche decidere fino a quanto si può abbassarlo in sede di trattativa.

    Un’altra scelta da fare è se affidarsi a un’agenzia immobiliare o provare a vendere da soli, tramite annunci sul web o passaparola. L’agente immobiliare, facendo da intermediario, vi può sollevare da alcune incombenze e può portarvi più potenziali compratori, ma ha diritto a una percentuale. È consigliabile rivolgersi, in caso, a una sola agenzia: in esclusiva lavorerà in modo costante e vi dedicherà più tempo ed energia.

    In ogni caso è bene che tutto sia in regola. Identificate l’immobile con chiarezza, nei confini e nelle pertinenze. Preparate tutti i documenti che il compratore vi chiederà: la documentazione di provenienza (atto di acquisto, denuncia di successione, assegnazione da società); la scheda catastale; i documenti che attestano il pagamento delle spese condominiali pendenti; il certificato di agibilità (energetica e sanitaria); gli estremi dei titoli abilitativi edilizi e di eventuali condoni edilizi; controllate che la persona da cui avevate acquistato non abbia commesso abusi, che potrebbero ricadere su di voi.

    Molto importante è la presentazione: più la casa è in buono stato, più attira. Se è necessario non esitate a fare delle piccole ristrutturazioni: una casa malmessa ha meno appeal e meno possibilità di essere venduta.

    E meno valore.

    Avete fissato l’appuntamento con persone interessate alla casa? Rendetela un gioiellino: mettete tutto in ordine e pulitela. Una casa poco curata e disordinata non farà una buona impressione. E la prima impressione è quella che conta. E fate un po’ di marketing: esaltate i pregi dell’immobile e del quartiere, evitate di parlare dei difetti. A meno che non siano troppo evidenti.

    Affidatevi, infine, al notaio di fiducia. Egli, oltre a esaminare tutta la documentazione, dovrà garantire per l’acquirente. Trovato l’accordo sul prezzo di vendita, prendete appuntamento per il rogito e chiudete la trattativa.

    572

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EconomiaMercato immobiliare
    PIÙ POPOLARI