Panama Papers, Le Pen nello scandalo dei conti off shore

Panama Papers, Le Pen nello scandalo dei conti off shore

Il tesoro di jean Marie Le Pen nascosto ai Caraibi

da in Economia, Marine Le Pen, Panama Papers
Ultimo aggiornamento:
    Panama Papers, Le Pen nello scandalo dei conti off shore

    Anche la Francia nel mirino dell’inchiesta Panama Papers. A finire nella rete è Marine Le Pen. I suoi collaboratori sono accusati di aver messo in piedi un sistema offshore. Ad essere coinvolto anche l’ex presidente e fondatore del Front National nonché padre di Marine, Jean-Marie Le Pen.

    Secondo quanto fatto trapelare da Le Monde, parte delle ricchezze di Jean-Marie Le Pen sarebbero state nascoste attraverso la società offshore Balerton Marketing Limited, creata nei Caraibi nel 2000. Prestanome dell’operazione l’ex maggiordomo del fondatore del Front National e della moglie Jenny Le Pen, Gerald Gerin.

    Dura la reazione di Jean Marie Le Pen: “Gli affari di Gerin riguardano esclusivamente Gerin”. Nel tesoro della famiglia ci sarebbero oltre alle banconote anche lingotti e monete d’oro. Nel mirino anche due stretti collaboratori di Marine Le Pen: l’uomo d’affari Frédéric Chatillon e l’esperto contabile Nicolas Crochet. I due avevano creato, secondo Le Monde: “un sistema offshore sofisticato” tra Hong Kong, Singapore, le isole Vergini britanniche e Panama al fine di far uscire il denaro dalla Francia attraverso delle società fittizie e con fatture false per sfuggire ai servizi anti-riciclaggio francesi.

    272

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EconomiaMarine Le PenPanama Papers Ultimo aggiornamento: Mercoledì 06/04/2016 10:20
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI