Modello 730: detrazioni per le spese funebri

Modello 730: detrazioni per le spese funebri
    Modello 730: detrazioni per le spese funebri

    Per la prima volta anche le spese funebri entrano a far parte della dichiarazione dei redditi, per la precisione nel modello 730 precompilato o Unico e insieme ad altri oneri deducibili come quelli medici, sanitari, di istruzione. Inoltre, viene abolito il vincolo parentale tra defunto e chi paga le spese del funerale e il nuovo limite massimo di spesa detraibile diventa 1.550 euro, mentre l’anno scorso era pari a 1549,37 euro.

    Fino allo scorso anno, i contribuenti potevano usufruire di una detrazione del 19% IRPEF delle spese funebri sostenute nei confronti di un parente, dal 2016 per effetto della Legge di Stabilità commi 954 e 955 diventano spese funebri detraibili quelle sostenute in dipendenza della morte di persone.

    Il tetto massimo stabilito di 1.550 euro non è l’importo che va detratto ma il limite sul quale va calcolata la detrazione del 19%, quindi le spese funebri 2015 sono detraibili al 19% per un massimo di 294,5 euro. Se la spesa è stata sostenuta da più contribuenti, la detrazione va suddivisa per quanti hanno sostenuto la spesa del funerale o dei funerali, qualora vi sia stato più di un decesso durante l’anno.

    Sempre in riferimento a contribuenti in numero superiore a uno, se la fattura emessa dall’agenzia funebre risulta intestata ad una sola persona ma al pagamento hanno contribuito diverse persone, occorre riportare su di essa un’annotazione firmata dall’intestatario come certificazione della suddivisione tra più persone dell’importo fatturato. Suddetta documentazione risulta necessaria ai fini della detrazione pro-quota.

    Per chi non utilizzasse il 730 precompilato, al fine di poter gli oneri per le spese funebri entro la scadenza della dichiarazione dei redditi 2016 è necessario compilare i quadri:

    - modello 730: codice spesa 14, compilare le righe tra E8 e E12 nel caso di più decessi. Ulteriori informazioni sono reperibili in “istruzioni compilazione 730/2016″ pag. 9, 39 e 44;

    - modello Unico 201: compilare il quadro RP da 8 a 14 alla sezione I, spese detraibili al 19% codice 14. Vedi istruzioni compilazione modello Unico 2016 pag.

    11, 44, 50 e 51.

    Al di là del modello utilizzato per la dichiarazione, bisogna rispettare il cd. principio o criterio di attualità, ovvero che il Fisco ammette la detrazione solo per le spese legate da causa-effetto per le quali la causa viene rappresentata dal decesso e i costi del funerale come effetto.

    Questa precisazione è importante per uno specifico motivo: sono detraibili solo le spese ordinarie sostenute in occasione del decesso e non quelle effettuate prima o dopo.

    Per poter detrarre le spese funebri dalla dichiarazione dei redditi 2016, i contribuenti devono conservare una serie di documenti fondamentali, vediamo quali.

    - Fatture o ricevute fiscali attestanti la spesa del funerale rilasciati dall’agenzia di pompe funebri o dal fioraio, la ricevuta di versamento dei diritti cimiteriali pagati dal Comune, annunci funebri ecc.

    - Copia di tutte le fatture per le spese funebri e annotazione sottoscritta dall’intestatario della fattura o ricevuta, in caso il pagamento di queste sia stato effettuato da più persone.

    570

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI