Cercasi sviluppatori: l’Italia li paga 11 mila euro in meno della media Europea

Cercasi sviluppatori: l’Italia li paga 11 mila euro in meno della media Europea

E così il Bel Paese si piazza in fondo alla classifica

da in Contratti di lavoro, Economia, Lavoro
Ultimo aggiornamento:
    Cercasi sviluppatori: l’Italia li paga 11 mila euro in meno della media Europea

    Cercasi sviluppatori in Italia: sono richiesti praticamente ovunque, ma il vero problema è il loro compenso. Vengono pagati molto meno che negli altri Paesi Europei. Secondo l’ultimo Developer Survey di Stack Overflow, la community online di sviluppatori che conta più di 5 milioni di utenti, esiste un notevole divario tra la retribuzione dei professionisti italiani e la media internazionale.

    I developer italiani, che vantano un’esperienza superiore ai 5 anni, si piazzano soltanto al 30esimo posto in una classifica di 36 nazionalità, per il valore dello stipendio percepito in relazione al potere d’acquisto. Il Bel Paese dunque, si trova in fondo, dietro a quasi tutti i Paesi europei, fatta eccezione per la Grecia, l’Ungheria e il Portogallo.

    E considerando il valore assoluto degli stipendi, la situazione per gli sviluppatori italiani si fa ancora più grigia: nello Stivale percepiscono l’equivalente di 33.974 euro annui (38.283 dollari), ovvero oltre 11mila euro in meno rispetto a una media europea, registrata dal Sole 24 Ore pari a 45.228 euro. Nello specifico, la retribuzione italiana è pari a 13 mila euro in meno rispetto a quella francese e arriva addirittura a 38 mila euro in meno rispetto a quella prevista in Danimarca.

    Il sondaggio di Stack Overflow è stato condotto su un campione di oltre 55mila sviluppatori internazionali, a cui sono state sottoposte 45 domande, riguardanti la loro professione a 360 gradi: dalla propria posizione in azienda, al tipo di contratto, al titolo di studi e al settore industriale di appartenenza. Il ranking sul livello retributivo è stato realizzato rapportando i valori medi degli stipendi al Big Mac Index, ovvero l’indice creato dal settimanale The Economist, per confrontare i costi della vita, prendendo come metro di misura i prezzi del famoso hamburger.

    Il paradosso più grande sta nel fatto che in Italia esiste una vera e propria caccia ai developer, purtroppo non supportata da stipendi competitivi, rispetto alla media internazionale. Secondo il portale di ricerca lavoro Face4Job, il 25% dei professionisti più ricercati rientrano nei settori tecnologie e It, con due categorie di sviluppatore: software developer e web developer. E purtroppo, anche consultando diverse fonti, le prospettive di guadagno nel Bel Paese sono sempre nettamente inferiori rispetto al resto d’Europa.

    414

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Contratti di lavoroEconomiaLavoro Ultimo aggiornamento: Lunedì 21/03/2016 17:09
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI