Credito agevolato per giovani imprenditori: al via SELFIEmployment

Credito agevolato per giovani imprenditori: al via SELFIEmployment

Cosa fare per ottenere l'accesso al credito agevolato

da in Disoccupazione, Economia, Incentivi, Lavoro, Precari
Ultimo aggiornamento:
    Credito agevolato per giovani imprenditori: al via SELFIEmployment

    Dal primo marzo parte ufficialmente la possibilità per i giovani italiani (fino a 29 anni) di inviare le domande per ottenere un credito agevolato sfruttando il SELFIEmployment, ovvero il Fondo rotativo nazionale promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, la cui gestione è stata affidata a Invitalia. Vediamo di seguito in dettaglio in cosa consiste questa opportunità per i giovani disoccupati italiani.

    LEGGI ANCHE STORIE DI GENTE CHE HA FATTO I SOLDI IN MODO ALTERNATIVO

    Dal 1 marzo 2016 i giovani disoccupati che vogliono finanziarie una nuova attività possono contare su un prestito a tasso zero fino a 50mila euro. Basta iscriversi a SELFIEmployment, il Fondo Rotativo Nazionale gestito da Invitalia e finalizzato all’erogazione di finanziamenti agevolati e senza interessi per avviare un’attività. Le domande saranno valutate in base all’ordine cronologico, fino ad esaurimento fondi (che sono pari a 114,6 milioni di euro). L’esito viene comunicato entro 60 giorni.

    I prestiti vengono erogati a favore dei disoccupati iscritti a Garanzia Giovani che intendano avviare iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità. L’ammontare del prestito può variare da un valore minimo di 5mila euro e fino ad un massimo di 50mila, a tasso zero e con un piano di rientro in sette anni. Il finanziamento può anche riguardare associazioni professionali o società fra professionisti. L’impresa in questione – che può riguardare tutti i settori (produzione di beni, servizi, turismo, artigianato, commercio, attività professionali) ad eccezione di agricoltura, acquacultura, pesca – deve essere costituita da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda oppure non oltre i 60 giorni successivi.

    Per poter usufruire dei finanziamenti agevolati per i giovani disoccupati bisogna essere iscritti a Garanzia Giovani, il programma che ha l’obiettivo di offrire posti di lavoro ai ragazzi con età compresa tra i 18 ed i 29 anni. Le domande per ottenere il finanziamento agevolato di un progetto si presentano in forma esclusivamente telematica, cliccando sul sito web di Invitalia, a partire dalle ore 12 del 1 marzo 2016.

    Chi può richiedere il prestito agevolato giovani? Abbiamo già detto che si rivolge a disoccupati dai 18 ai 29 anni iscritti al programma Garanzia Giovani, la domanda può essere presentata da imprese individuali, società di persone e società cooperative con un massimo di nove persone. Per comunicare con Invitalia bisogna possedere un indirizzo PEC (posta elettronica certificata) e la firma digitale. Maggiori informazioni e moduli sono disponibili direttamente sul sito Invitalia a questo link.

    562

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DisoccupazioneEconomiaIncentiviLavoroPrecari
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI