Laurea, quale scegliere per diventare miliardari?

Laurea, quale scegliere per diventare miliardari?

    Le lauree che fanno diventare miliardari

    Quale laurea scegliere per diventare miliardari? Ce lo dice lo studio di Approved Index che ha esaminato gli studi universitari dei cento uomini più ricchi del mondo secondo la classifica Forbes. Una premessa è d’obbligo. La stessa Approved Index (società britannica che fa consulenze alle aziende per crescerne il business) mesi fa ha affermato anche che la laurea non è strettamente necessaria per diventare super ricchi: 32 miliardari in classifica, infatti, non l’hanno conseguita. Ma tutti gli altri sì: vediamo in cosa si sono laureati.

    Facoltà di ingegneria

    Gli studi che a lungo termine si rivelano i più redditizi sono quelli in ingegneria: 22 miliardari di Forbes hanno conseguito questa laurea. Secondo Approved Index il loro patrimonio personale medio è di 25,67 miliardi di dollari. Ingegneria fa parte dei cosiddetti studi STEM (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica), quelli che offrono più opportunità di guadagno: il 33% in più rispetto agli altri studi, secondo l’istituto di ricerca London Economics. In Italia, tra l’altro, le facoltà scientifiche sono sempre più preferite alle discipline sociali e umanistiche.

    business

    Dodici super ricchi hanno conseguito un MBA, master in business administration. Nel mondo anglosassone è un’ambita laurea specialistica, in Italia è un master post laurea. 22,5 miliardi di dollari medio è il patrimonio personale derivato da questi studi.

    il David di Michelangelo

    In pochi se lo aspetterebbero, ma anche la laurea in arte può aprire le porte della ricchezza sfrenata. Nove dei super ricchi del pianeta hanno studiato questo. l loro patrimonio medio è di 20,51 miliardi di dollari.

    Facoltà di economia

    Al quarto posto, con un patrimonio secondo solo agli ingegneri (22,1 miliardi di dollari), i laureati in economia. Otto dei miliardari in classifica hanno conseguito una laurea che anche in Italia assicura quasi sempre un posto di lavoro.

    Mark Zuckerberg

    Le altre lauree redditizie sono finanza (3%), matematica (2%) o legge (2%). E i restanti super ricchi? Come anticipato, la laurea non è necessaria: parola della stessa Approved Index. Avete presente Bill Gates, l’uomo più ricco del mondo, e il re di Facebook Mark Zuckerberg? Bene, a loro l’università non è servita mica per poter sguazzare nei dollari come Zio Paperone. Il loro patrimonio medio di 24,03 miliardi di dollari è secondo solo ai laureati in ingegneria.

    656

    PIÙ POPOLARI