NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Bonus di 500 euro per gli insegnanti: come spenderlo?

Bonus di 500 euro per gli insegnanti: come spenderlo?
da in Bonus, Economia, Scuola
Ultimo aggiornamento:
    Bonus di 500 euro per gli insegnanti: come spenderlo?

    E’ stato versato proprio ieri, 19 ottobre, il bonus di 500 euro per gli insegnanti. Sarà valido sino al 16 agosto 2016, entro questa data dunque dovranno essere presentati i documenti relativi alle spese effettuate per le varie attività di formazione, così da poter verificare che rientrino negli elenchi stabili dal Governo.

    Con il bonus annuale previsto dalla legge 107 della Buona Scuola, gli insegnanti avranno la possibilità di acquistare libri, cartacei e digitali, pubblicazioni, riviste e software; inoltre, come specificato dal Miur: ‘Potranno partecipare a corsi di aggiornamento o qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Miur, a corsi di laurea, laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale, o corsi di laurea post lauream o a master universitari’.

    Il bonus è anche sfruttabile per spettacoli teatrali o cinematografici, per l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali.

    Tutto quanto sopra menzionato è ritenuto valido, purché sia coerente con un programma di miglioramento della propria specifica professionalità.

    Attualmente il Governo ha stabilito che del bonus di 500 euro potranno godere tutti gli insegnanti statali appartenenti a ogni ordine e grado. Non fanno eccezione i neoassunti, che si vedranno accreditare l’importo, entro un mese dalla data di assunzione.

    Rimangono tuttavia esclusi dal beneficio, i docenti precari e il cosiddetto ‘personale educativo’.

    Infine, è importante ricordare che le spese di aggiornamento effettuate oltre il termine del 16 agosto non verranno conteggiate nel bonus del 2015, bensì nel bonus dell’anno successivo.

    Il Miur promette inoltre, che a partire dal 2016, i 500 euro saranno inseriti nella Carta del docente.

    314

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BonusEconomiaScuola
    PIÙ POPOLARI