Electrolux chiede ai dipendenti di lavorare a Ferragosto, ma molti rifiutano: la verità

Electrolux chiede ai dipendenti di lavorare a Ferragosto, ma molti rifiutano: la verità
da in Aziende, Contratti di lavoro, Economia, Lavoro
Ultimo aggiornamento:
    Electrolux chiede ai dipendenti di lavorare a Ferragosto, ma molti rifiutano: la verità

    Molte le polemiche intorno all’Electrolux di Susegana, in provincia di Treviso. Le vicende per questa azienda sono state alterne, perché era uno di quegli stabilimenti colpiti dalla crisi. La proprietà svedese voleva chiudere. Tuttavia la situazione si è risolta grazie all’intervento dei sindacati e, attraverso una lunga trattativa, si è arrivati al ricorso ai contratti di solidarietà. La questione era finita anche sui tavoli del Ministero dello Sviluppo economico e alla fine l’azienda ha deciso di non chiudere.

    Anzi, nel corso degli ultimi tempi, la domanda dei prodotti realizzati dall’Electrolux e quindi il lavoro a disposizione sono aumentati, perché l’azienda si sta dedicando alla produzione di un nuovo modello di frigorifero, che va per la maggiore specialmente nel Nord Europa. La domanda è davvero ampia, per cui la direzione dell’azienda ha proposto ad alcuni operai di lavorare anche a Ferragosto.

    Sui 1.100 operai che si sono visti richiedere di lavorare anche nel giorno festivo, facendo addirittura degli straordinari, soltanto una cinquantina hanno dato la loro disponibilità. L’azienda sta cercando di fare tutto il possibile per trovare almeno un centinaio di volontari e per portare la catena di montaggio anche nella giornata di sabato. Le polemiche sono scattate proprio intorno a questa situazione: in molti hanno giudicato i lavoratori della Electrolux come dei pelandroni, che, dopo la crisi affrontata, si ritrovano con la possibilità di lavorare e di guadagnare anche con lo straordinario, non volendo però accettare questa opportunità.

    In realtà la situazione è molto più complessa di quanto si possa pensare, perché anche i sindacati stanno dalla parte dei lavoratori, affermando che sarebbe più giusto negli straordinari di questo tipo coinvolgere i lavoratori interinali per i periodi di picco di produzione. Insomma, secondo le sigle sindacali la nota azienda svedese di elettrodomestici dovrebbe assumere altri lavoratori per far fronte alle richieste, invece di far lavorare di più i propri dipendenti.

    La verità sta nel fatto che i dipendenti dell’Electrolux non sono dei pelandroni, ma in base al contratto che hanno stipulato i sabati festivi come il 15 agosto valgono circa 68 euro netti. Quelli non festivi vengono ricompensati più o meno nello stesso modo, però per i non festivi si avrebbe un incentivo aziendale, che invece non è previsto per i sabati festivi, come appunto quello di Ferragosto.

    Photo credit: br1dotcom

    472

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AziendeContratti di lavoroEconomiaLavoro
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI