Certificato necroscopico: che cos’è e come si ottiene

da , il

    Certificato necroscopico: che cos’è e come si ottiene

    Può accadere che, per finalità pensionistiche, assicurative, bancarie o simili, venga richiesto di fornire il certificato necroscopico della persona deceduta. Tale documento, rilasciato in ottemperanza alle norme sulla privacy, certifica le cause della morte. Il certificato è rilasciato dal Comune se fa riferimento ad una persona mancata nel corso del mese in cui viene presentata la richiesta; diversamente potrà essere ottenuto presso il Dipartimento di Prevenzione e Igiene Pubblica della ASL.

    Il certificato necroscopico potrà essere rilasciato unicamente ai familiari stretti del deceduto, intesi come il suo coniuge, i suoi figli o i suoi genitori, oppure ai suoi eredi o loro delegati. Se la richiesta viene inoltrata di persona sarà obbligatorio presentare un documento di identità valido al momento della richiesta, in modo da dimostrare di essere in possesso dei diritti per ottenerne soddisfacimento.

    La richiesta va presentata mediante un documento scritto, dove dovranno essere riportate le generalità del richiedente (nome, cognome, indirizzo e numero telefonico), le generalità del defunto (comprensive di data di morte e Comune dove essa è avvenuta), i motivi a causa dei quali la richiesta è inoltrata, la data e la firma del richiedente.