NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Detrazioni modello 730/2015: cosa si può scaricare dalle tasse?

Detrazioni modello 730/2015: cosa si può scaricare dalle tasse?

    Quali sono le detrazioni dal modello 730 2015? In particolare nel quadro E del modello vanno indicate tutte le spese sostenute nel corso del 2014, per avere diritto ad una detrazione di imposta o a una deduzione dal reddito. Naturalmente si tratta di due termini e concetti molto simili, ma che comunque sono differenti. La detrazione è prevista per quelle spese, sostenute per motivi di salute, per l’istruzione o per il mutuo sulla casa, e può essere utilizzata per diminuire l’imposta da pagare. In base al tipo di spesa varia anche l’agevolazione prevista. La deduzione riguarda, invece, delle spese, come i contributi previdenziali, che possono ridurre il reddito complessivo, sulla base del quale va calcolata l’imposta dovuta. Ma vediamo quali sono le detrazioni che riguardano il 730 2015.

    Deve essere indicato l’intero importo delle spese sanitarie, che sono state sostenute per sé o per i familiari a carico. Viene calcolata la detrazione del 19% solo sulla parte che supera l’importo di 129,11 euro.

    Devono essere indicate nel 730 tutte quelle spese sostenute per la frequenza di corsi di istruzione secondaria di primo e secondo grado, di istruzione universitaria, di corsi di perfezionamento e di specializzazione, che sono stati tenuti presso istituti pubblici o privati.

    Possono essere detratte anche le spese funebri sostenute per la morte di familiari indicati secondo le disposizioni dell’articolo 433 del codice civile. La detrazione spetta anche se i familiari defunti non sono a carico. L’importo, in riferimento a ciascun decesso, non può superare i 1.549,37 euro.

    Possono essere detratte dalla dichiarazione dei redditi anche le spese sostenute nei casi di non autosufficienza nel compimento delle azioni della vita quotidiana. Il limite massimo è di 2.100 euro, solo se il reddito complessivo non supera i 40.000 euro.

    Se i nostri figli si iscrivono ad associazioni sportive, a palestre, piscine e altre strutture sportive, possono esserci delle detrazioni, se i ragazzi hanno un’età compresa tra i 5 e i 18 anni. L’importo per ogni figlio non deve superare i 210 euro.

    Per un importo complessivo di 530 euro, possono essere detratti anche i premi per le assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni, anche se vengono versati a compagnie assicurative estere.

    Possono essere detratte le spese delle donazioni in denaro rivolte nei confronti di popolazioni di altri Stati colpite da calamità pubbliche o da altri eventi straordinari. Le spese sono detraibili soltanto se le donazioni sono effettuate tramite onlus, organizzazioni internazionali di cui l’Italia fa parte o per mezzo di fondazioni o associazioni che abbiano un atto pubblico o una scrittura privata autenticata o registrata.

    Si tratta di una detrazione che riguarda l’erogazione sostenuta a favore degli enti di interesse nazionale che operano nel settore musicale, per i quali è prevista la trasformazione in fondazioni di diritto privato.

    864

    PIÙ POPOLARI