NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Pranzo di Natale 2014 low cost: come risparmiare?

Pranzo di Natale 2014 low cost: come risparmiare?
da in Come risparmiare, Economia, Festa di Natale, Risparmio
Ultimo aggiornamento: Domenica 30/11/2014 18:54

    Per un pranzo di Natale 2014 low cost, come risparmiare? Il nostro Paese sta attraversando delle forti difficoltà economiche e gli italiani non riescono ad arrivare spesso a fine mese. E’ chiaro che in una situazione di questo genere i costi vanno limitati. Anche per le feste natalizie, nonostante molti tengano al tradizionale pranzo di Natale, è opportuno cercare di ridurre le spese. Ma come fare? Vi forniamo alcuni consigli che si possono rivelare utili. Si tratta di semplici rimedi, che possiamo applicare senza troppa difficoltà.

    LEGGI ANCHE:

    - Regali di Natale 2014: come risparmiare?

    - Cenone di Natale 2014 low cost: come risparmiare?

    - Cenone di capodanno 2015 low cost: come risparmiare?

    Per il pranzo di Natale alcuni sono soliti andare al ristorante. E’ chiaro che in questo modo i costi aumentano notevolmente. L’ideale sarebbe restare a casa, preferendo i festeggiamenti casalinghi, che consentono di risparmiare. Spesso, specialmente a Natale, i ristoranti presentano dei menu costosi. In casa è più facile mangiare bene anche con poco.

    E’ inutile comprare ciò che non serve. Quando andiamo al supermercato, non lasciamoci guidare dagli acquisti dell’ultimo momento, fatti senza nessuno schema. E’ sempre bene preparare una lista della spesa, che va scritta in base ai piatti che abbiamo deciso di preparare. Consideriamo tutti gli ingredienti e limitiamoci a comprare soltanto quello che ci serve. Per la spesa di Natale non è il caso di comprare anche ciò che abbiamo intenzione di conservare. Meglio limitare questo tipo di acquisti ad un altro momento.

    Ci sono anche dei piccoli trucchi che possono essere applicati al menu. Non è il caso di comprare tanto pesce pregiato, che poi rimane anche a volte non consumato. Bisogna limitarsi nella quantità, ma è importante anche la qualità. Per esempio si può scegliere di cucinare in abbondanza le verdure, che possono essere preparate come antipasti, ma anche come appetitosi contorni. Le verdure possono costituire anche un ingrediente adatto per condire il risotto. In questo modo gli ospiti non resteranno delusi, perché, se scegliamo le ricette giuste, anche le verdure possono essere molto gustose. Allo stesso tempo risparmieremo sui secondi, evitando i cibi troppo costosi.

    Questa è una regola che vale soprattutto per la scelta della frutta, ma anche delle verdure. Non affanniamoci nella ricerca di chissà quale frutta esotica o di qualche verdura rara. Rispettiamo la stagionalità dei prodotti alimentari, in modo da poter risparmiare.

    I dolci rappresentano una fetta grossa della spesa per il menu del pranzo natalizio. Piuttosto che comprare quelli già pronti e troppo elaborati, la nostra scelta può ricadere su quelli che possiamo fare in casa. Una classica torta con la crema al cioccolato può far gola a tutti. Sicuramente ci costerà di meno. Possiamo provare a fare in casa anche il panettone o il pandoro. Impiegheremo un po’ più di tempo, ma alla fine il risultato può essere strepitoso e soprattutto molto meno costoso.

    Cerchiamo di non strafare e teniamo conto che, ad esempio, i bambini non preferiscono i cibi troppo elaborati. Per i più piccoli possiamo pensare ad un menu apposito, con piatti più semplici, più facili da preparare e, quindi, anche meno cari.

    873

    PIÙ POPOLARI