Come è usato il bagno nei posti di lavoro? La sorprendente ricerca svolta in 13 Paesi

Come è usato il bagno nei posti di lavoro? La sorprendente ricerca svolta in 13 Paesi
da in Economia, Lavoro
Ultimo aggiornamento:
    Come è usato il bagno nei posti di lavoro? La sorprendente ricerca svolta in 13 Paesi

    Come viene usato il bagno sul posto di lavoro? Una particolare ricerca svolta da una società svedese per analizzare come viene percepito il concetto di igiene a livello globale, ha dimostrato che i dipendenti hanno abitudini molto particolari per quel che riguarda l’utilizzo del bagno sul posto di lavoro. Pensavate che i locali della toilette pubblica del posto di lavoro servissero solo per il normale espletamento dei bisogni fisiologici dei lavoratori? Niente di più errato!

    Salute e igiene vanno di pari passo, ma non sempre ci si ferma a riflettere sui nostri comportamenti che mettono a rischio il benessere.

    Come analizzato dalla SCA, la società svedese che ha intervistato ben 13.000 persone provenienti da 13 paesi, non sembra che l’igiene stia molto a cuore delle persone. Volete qualche esempio?

    Tra le varie abitudini errate che gli intervistati non hanno avuto timore a raccontare c’è mangiare nei locali dei gabinetti (8%), fare ginnastica (7%), fumare una sigaretta (5%) o addirittura dormire (5%).

    Sarebbero inoltre gli uomini i più propensi a usare erroneamente il bagno rispetto alle donne.

    Tra le varie attività svolte in bagno, considerato dai più ‘un luogo sicuro‘ c’è anche lo scrivere (documenti o messaggi di chat o sui social), parlare al telefono, e piangere (il 6% degli uomini, il 14% delle donne). Il 23% delle donne resta in bagno per ‘affrontare la frustrazione della vita lavorativa di tutti i giorni‘ (rispetto al 17% degli uomini), mentre i più giovani (21%) usano lo spazio per trascorrere un momento da soli o prendere fiato dai colleghi assillanti (le donne sono il 18%).

    Gli Stati Uniti conducono la classifica di soddisfazione generale di tutti i paesi presi in esame : l’87% ammette di essere soddisfatto di come vengono gestiti i wc sul posto di lavoro, invece e il 13% dei lavoratori sostiene che preferisce in assoluto utilizzare il bagno a lavoro rispetto a quello che si ha in casa.

    La minor soddisfazione è stata percepita in Cina, Italia e Russia.

    Per concludere, però, vogliamo lasciarvi con una riflessione: se tra voi c’è qualcuno che usa il bagno pubblico per consumare il pasto giornaliero, sappiate solo che più del 40% degli intervistati ha ammesso di non lavarsi quasi mai le mani, dopo aver usato il gabinetto per ciò a cui è destinato. In molti, quindi, contribuiscon alla proliferazione batterica nei locali del bagno, e inoltre tornano a lavoro alla postazione con le mani sporche.

    464

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EconomiaLavoro
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI