NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Rimborso bollette Eni per 100mila clienti

Rimborso bollette Eni per 100mila clienti
da in Bollette, Buone notizie, Consumatori, Consumi, Economia, Eni
Ultimo aggiornamento:
    Rimborso bollette Eni per 100mila clienti

    Eni dovrà risarcire con un indennizzo di 25 euro a ciascuno degli oltre 100mila clienti che hanno avuto disservizi nell’ambito della “tutela” gas e del mercato libero per un costo totale che supera i 2,5 milioni di euro. È quanto stabilito dall’Autorità per l’energia che ha accettato gli impegni presentati dalla società del Cane a sei zampe dopo un procedimento sanzionatorio per violazione delle regole di periodicità di fatturazione (oltre 79mila casi) e ritardi nell’invio della bolletta di chiusura per cambio di fornitore (27mila casi).

    L’Autorità ha specificato che il risarcimento riguarda i clienti che al 31 ottobre 2013, quando è partita l’istruttoria, avevano registrato disservizi ancora presenti al 31 dicembre 2013.

    L’Eni si è impegnata “a garantire la dilazione automatica e la rateizzazione, senza interessi, delle somme fatturate”; inoltre aderirà per due anni al “Servizio conciliazione clienti energia” dell’Autorità e promuoverà iniziative per incentivare l’autolettura del contatore. “Nello specifico, saranno previste comunicazioni per aumentare la consapevolezza dell’importanza dell’autolettura, messaggi ai clienti per i quali non risultano letture effettive o autoletture da almeno 12 mesi e acquisizione dei dati attraverso post-it in occasione della visita della società di lettura”.

    Infine, per rispondere alle richieste fatte da associazioni dei consumatori e delle piccole imprese in sede di market test in merito alla pubblicazione degli impegni affinché i soggetti terzi possno presentare osservazioni, Eni dovrà versare un altro indennizzo di 10 euro a tutti i clienti in “tutela” gas che al 1° novembre 2013 hanno subito o subiranno ritardi nella fatturazione non ancora cessati al 31 dicembre 2014.

    302

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BolletteBuone notizieConsumatoriConsumiEconomiaEni
    PIÙ POPOLARI