Nuovi CAP in 261 comuni italiani: l’elenco completo

Nuovi CAP in 261 comuni italiani: l’elenco completo
da in Economia, Poste Italiane
Ultimo aggiornamento:
    Nuovi CAP in 261 comuni italiani: l’elenco completo

    Poste Italiane ha deciso di cambiare il CAP (codice di avviamento postale) di 261 Comuni italiani. La decisione rischia di generare confusione in chi deve effettuare una spedizione o, più banalmente, segnalare il proprio indirizzo. Per fortuna, però, onde evitare problemi Poste ha annunciato che il passaggio di consegne definitivo tra veccio CAP e nuovo CAP avverrà in via definitiva solo tra sei mesi. Per i Comuni interessati, dunque, potranno essere ancora utilizzati i codici consueti, nonostante il cambiamento sia attivo fin da oggi 13 maggio 2014. Come fare per capire se la propria città è nell’elenco dei Comuni interessati?

    Prima vediamo quali sono le motivazioni che hanno spinto Poste Italiane a una decisione del genere. Il codice di avviamento postale, entrato in vigore in Italia nel 1967, è un sistema che serve a identificare in maniera univoca una determinata area geografica ed è nato per consentire lo scambio corretto e tempestivo della corrispondenza. Ancora oggi, nonostante Internet e smartphone abbiano cambiato il modo di comunicare, il CAP riveste una importanza cruciale nella fase di gestione delle spedizioni. Motivo per cui le Poste hanno spesso cambiato i codici di corrispondenza nel nome dell’efficienza. L’ultima grande riforma è avvenuta nel 2006, con l’aggiunta di nuove località aggiunte e l’abolizione del CAP generico (xx100) per le città suddivise in zone postali.

    Anche questa nuova modifica targata 2014 è finalizzata “al miglioramento del trattamento automatico della corrispondenza nella fase di smistamento e di recapito“. Non solo, perché alcuni dei nuovi codici inseriti in lista sono legati alle recenti modifiche amministrative del territorio, che ha visto l’accorpamento di municipalità e la nascita di 26 nuovi Comuni nelle province di Ancona, Arezzo, Avellino, Bergamo, Belluno, Bologna, Como, Ferrara, Firenze, Lecco, Lucca, Mantova, Pisa, Parma, Pesaro-Urbino, Pavia, Rimini, Udine, Varese. Come detto, sono 261 i Comuni interessati dalla modifica del codice di avviamento postale, motivo per cui è importante informarsi in tempo, prima che scadano i sei mesi, per capire se il proprio centro è interessato.

    Come fare per capire se il proprio Comune è nella lista di quelli che cambieranno CAP? Esistono diversi modi per conoscere i nuovi codici. Il primo è rivolgersi all’Ufficio Postale di riferimento, il secondo contattare il Call Center di Poste Italiane al numero gratuito 803.160, il terzo consultare il sito ufficiale di Poste Italiane e utilizzare lo strumento di ricerca CAP.

    425

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EconomiaPoste Italiane
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI