Come sopravvivere ai suoceri: 6 trucchi salvavita

Vi siete appena sposati e la domanda che vi tormenta è: come sopravvivere ai suoceri? Ecco una mini guida per conservare a lungo il vostro legame, senza rovinare quello con le famiglie d'origine.

da , il

    A casa dei suoceri

    Avete aspettato che si sposasse anche l’ultimo amico, ma ora è toccato anche a voi, quindi la questione è certamente di vostro interesse: come sopravvivere ai suoceri? Secondo i dati Istat, la nostalgia dei genitori è uno dei principali fattori che causa attrito tra marito e moglie (31%), spesso peggiorato dalla forte invadenza dei suoceri nella vita di coppia (27%). Ecco perché, secondo l’Ami (Associazione avvocati matrimonialisti italiani), un matrimonio su tre entra in crisi per l’eccessiva influenza dei genitori di lui o di lei. Non è quindi un’impresa facile sopravvivere ai suoceri, tuttavia, se si intende mantenere salvo il proprio matrimonio a lungo e nel contempo salvaguardare un minimo di rapporti con i parenti più stretti, anche quando sono serpenti, è fondamentale innanzitutto conoscere a fondo il nemico per poi imparare a gestirlo, rendendolo innocuo. Pronti a scoprire i sei trucchi salvavita per sapere come comportarsi con dei suoceri invadenti, bugiardi o cattivi? Vediamo come sopravvivere ai suoceri.

    Mamma figlio

    LA SUOCERA E IL CORDONE OMBELICALE

    Uno dei nodi più difficili da appianare in un nuovo matrimonio, è quello che riguarda il rapporto tra nuora e suocera, praticamente un’impresa titanica. Solitamente la mamma di lui vive il distacco dal figlio maschio come un secondo abbandono dopo quello della nascita. In pratica si rompe il secondo e ultimo cordone ombelicale. Per la povera malcapitata non è certo un gioco da ragazzi riuscire a tenersi il marito, curandolo secondo i dettami stabiliti dalla madre, e senza attivare il sensibilissimo allarme di cui sono dotate tutte le suocere, che alla minima percezione di sospetto allontanamento del figlio dagli insostituibili genitori, suona all’impazzata a mo’ di sirena dei pompieri.

    Come gestire questo incolmabile distacco tra mamma e figlio maschio? Semplice, ricordatevi di contattare la suocera almeno tre volte a settimana, domandandole in ordine alfabetico come vanno tutti i suo malanni fisici, reali e immaginari. E se la suocera è invadente e fa domande troppo intime, voi deviate magistralmente l’argomento, chiedendole qualche consiglio, anche sulla gestione del bucato, delle temperature della lavatrice, sui detersivi da utilizzare… sarà come aprire una diga, ne uscirà un fiume in piena! Voi alla fine sarete un po’ stordite, ma lei avrà l’orgoglio di un pavone con la coda in bella vista.

    Suocera in cucina
    Pixabay

    LA SUOCERA E L’ARTE CULINARIA

    Non è certo semplice sopportare i suoceri, in particolare la suocera: per darle importanza ed evitare che vi si schieri contro, con il rischio di perdere il marito nel giro di tre mesi, non dimenticate l’appuntamento settimanale a pranzo o a cena: ricordate che non sono ammesse scuse per non presenziare e soprattutto non è concesso dire ‘Non ho fame’. Mai, nemmeno se avete un virus gastrointestinale e nemmeno se pesate 100 chili e il dottore vi ha imposto una dieta rigida da 800 calorie al giorno.

    Notoriamente, la cucina delle suocere è decisamente pesante, oltreché ipercalorica, ma loro, le mamme dei vostri uomini, non vogliono assolutamente sentirselo dire. Loro, con quei piatti, hanno cresciuto orgogliosamente quel bell’imbusto che avete al fianco, lo hanno reso sano, e anzi, se voi siete sempre un po’ malaticcie, forse la colpa è anche un po’ della cucina delle vostre madri. Giust’appunto un’altra nota dolente: mai paragonare le abitudini culinarie della suocera con le vostre (che per lei saranno sempre mediocri, anche se di professione siete chef), né tantomeno con quelle di vostra madre! In quel caso il rischio defenestrazione è dietro l’angolo! In poche parole, l’importante è partire dall’assunto che la cucina della mamma di vostro marito è unica, nutriente e soprattutto ineguagliabile. Prima lo ammetterete e prima gli attriti si appianeranno.

    Suocera e nipoti
    Pixabay

    LA SUOCERA E I VOSTRI FIGLI

    Un’altro punto focale nella gestione del problema suocera è quello dei figli. Anche in questo caso c’è un assunto da cui partire sempre: voi donne giovani e troppo prese dalla carriera o dal divertimento, non avete l’esperienza e la sensibilità per crescere un bambino (‘non ci sono più le mamme di una volta!’), quindi sarete comunque e sempre nel torto.

    Mettetevi l’anima in pace, se già non sapete prendervi cura del loro figlio, che si presume sia adulto, figuriamoci se siete in grado di accudire un lattante. Quindi anche in questo caso, evitate di replicare ai continui moniti vestiti da consigli, spiegando a vostra suocera che non siamo più negli anni ’60 e che oggi i bambini non fanno più merenda con pane burro e marmellata, perché altrimenti a 13 anni sarebbero già obesi! Imparate l’arma del ‘sì’: ovvero annuire a tutto ciò che dice, per poi fare comunque ciò che ritenete opportuno. E’ un’ottima arma per sopravvivere ai suoceri. Dice che non l’ascoltate? E beh, avrà scoperto l’ennesimo vostro difetto!

    Suocera figlia
    Pixabay

    IL SUOCERO E LA SUA AMATA FIGLIA

    Sinora abbiamo parlato del complesso rapporto tra nuora e suocera, ma credete forse che sia semplice quello tra genero e suocero? Niente affatto! I papà sono sempre molto gelosi, oltreché orgogliosi delle loro figlie femmine, per questo sono sempre molto diffidenti nei confronti degli uomini che girano intorno alle loro ‘bambine’ (sì perché per loro non diventano mai donne).

    Ormai voi siete sposati, quindi almeno la fase iniziale di conoscenza l’avete superata, ma ora avete davanti a voi una strada infinita e tortuosa da percorrere! La prima regola del matrimonio? Non farle mai mancare nulla, anche se si tratta del 50esimo paio di scarpe. Anche se suo padre l’ha cresciuta come una piccola Cenerentola, voi dovrete comunque saperla trattare da Principessa! E’ un principio base per sopravvivere ai suoceri…

    Suocera e figlia
    Pixabay

    LA SUOCERA E LA SUA AMATA FIGLIA

    L’uomo deve fare i conti anche con la suocera. Fate attenzione alla mamma della vostra donna, perché se saprete ingraziarvela, potrà essere un punto di appoggio nei momenti di grande difficoltà, in caso contrario, le basteranno due parole messe al posto giusto per farvi fuori! Non dimenticate che per far colpo su sua madre avete due strade: mostrarvi sempre generosi e disponibili nelle faccende familiari. Con questi due assi nella manica, l’avrete in pugno. Inoltre, se vostra moglie vedrà sua madre contenta, perderà la testa per voi per la seconda volta. E’ questo il vero segreto per sopravvivere ai suoceri.

    Suocero genero
    Pixabay

    IL SUOCERO E IL GENERO

    Ragazzi, mariti di primo pelo, attenzione: i suoceri tendono a mettere alla prova i compagni delle loro figliole, anche con trabocchetti, a cui pochi maschietti sanno resistere. Ad esempio, se siete in giro insieme e vostro suocero si lascia andare a commenti coloriti su una bella figliola che sta passando da quelle parti, non pensate nemmeno per un attimo che sia un vostro amico! No, non è pronto a sentire cosa vorreste fare a quella bella ragazza, si aspetta che rispondiate con garbo e discrezione, o che al massimo facciate finta di niente. Cadere in questa trappola, potrebbe trasformare la vostra vita in un vero inferno. Soprattutto se vostro suocero è un carabiniere o un poliziotto….